Elenco Tornei
Storico MSP C7
Storico ALANtornei
InterAziendale 2018/19
InterAziendale 2017/18
Dati Torneo
 Riepilogo
 Calendario
 Classifica
 Marcatori
 Disciplina
 Squadre
 Comunicati
 Il Punto
 Regolamento e Formula
 Premiazioni
 Statistiche
 Best Player
 Area Riservata
Informazioni
 Chi Siamo
 Contattaci
 In caso d'infortunio
 Arbitri MSP
 Smartphone
 Convenzioni
 Modelli Vari
Cerca
MARACANA' INTERAZIENDALE 2019/20 CRONACA
Giornata Data Ora Campo Squadre Ris. Opzioni
Girone Unico
10a giornata

       
MAR 21/01/2020 19:15 Seminario-B  Segugio.it
Melis Giuseppe
Panduccio Emanuele
proteste Melis Giuseppe
proteste Scano Mirko
-  Parabellum E.I.
Vacca Armando
gioco scorretto Sollai Antonio
2 - 1
Apri in PDF     
CRONACA DELLA PARTITA - [267 view]
Laura
21/01/2020
21:12

6.255 batt.

Tre punti in zona Cesarini per Segugio

Prima sconfitta per Parabellum

 

Terza vittoria consecutiva per Segugio che vale il sorpasso in classifica proprio ai danni di Parabellum che subisce il primo stop della stagione. Match segnato dal forte vento, parte meglio l’Esercito (che lo ha a favore) ma approccia comunque con lo spirito giusto. Aggressivo, attento in difesa e con il baricentro alto, pressa e conquista palla ripartendo o verticalizzando immediatamente e velocemente, portandosi nella trequarti avversaria con pochi passaggi. Segugio è arretrata e, nonostante subisca il vantaggio di Parabellum, è quasi perfetta nelle retrovie (i verdi difficilmente entrano in area) e quando si allunga lo fa compatta e con criterio, preludio di una ripresa in cui parte con il piede sull’acceleratore e ristabilisce in avvio la parità. La gara prosegue equilibrata, con momenti in cui una squadra prevale sull’altra in base al fatto che riesca a schiacciarla e/o controllare il pallone, Segugio ci crede e al 50° trova il guizzo che regala l’intera posta in palio. Di seguito la cronaca dell’incontro diretto dal signor Tuveri.

 
Primo tempo:
 
Parabellum attacca da sinistra verso destra, Segugio da destra verso sinistra rispetto alle panchine.
 
- al 1°, rasoterra con la punta del piede destro di Murru che sfiora il secondo palo.
- al 2°, Ticiani recupera la sfera a centrocampo, avanza e fa partire un destro che viene spedito in angolo da Callai.
- al 5°, Parabellum riparte velocissima, scambiano Ticiani e Conti e quest’ultimo chiude la triangolazione con un destro dal limite ribattuto da Callai.
- all’11°, Olla da destra cambia gioco con un traversone per Ticiani il cui destro al volo in semigirata sul primo palo viene bloccato a terra da Callai.
- al 14°; Melis batte a rientrare una punizione defilata sulla destra verso il primo palo, Pala respinge.
- al 21°, Serra L. recupera palla, avanza centralmente, scambia con Serra C. che da sinistra gli restituisce la sfera, ma il sinistro in corsa termina alto.
- al 23°, bella azione di Panduccio che, al vertice sinistro dell’area, aggira un avversario che però non lo molla ma l’attaccante di Segugio avanza e colpisce con l’esterno sinistro e il suo rasoterra sfiora il secondo palo.
- al 25°, Olla tira dalla distanza, Callai inizialmente blocca ma il pallone sfugge e ne approfitta Vacca che realizza. 0-1 
 
Secondo tempo:
 
Segugio attacca da sinistra verso destra, Parabellum da destra verso sinistra rispetto alle panchine.
 
- al 4°, la punizione dalla trequarti leggermente defilata a sinistra viene battuta da Melis direttamente in porta, Callai respinge ma la sfera, complice il vento, entra in porta. 1-1 
- al 5°, Callai spedisce in corner un gran tiro di Contu.
- all’11°, destro centrale alto dalla distanza di Ticiani che Callai manda in angolo.
- al 13°, ancora Ticiani con un tiro dalla distanza a spiovere ma ancora Callai si oppone.
- al 17°, grandissima azione di Melis che conquista palla a centrocampo, salta due avversari, avanza e, da pochi passi dal limite, serve Panduccio che dalla sinistra e con l’uomo addosso calcia di poco alto sul primo palo.
- al 20°, traversone di Melis dalla sinistra a cambiare gioco per Farigu il cui colpo di testa termina fuori di poco.
- al 25°, Pala respinge una punizione di Melis ma in campo, prima tenta Farigu in area piccola, poi Panduccio da pochi passi di testa non sbaglia. 2-1 
 

I singoli.
PARABELLUM E.I.: schierata inizialmente con Pala in porta, Sollai, Corona e Fiori in difesa, Conti e Murru a centrocampo, Ticiani alle spalle di Serra L. Interventi sicuri di Corona ma tutta la retroguardia è attenta e ben schierata, coadiuvata dal resto della squadra che, compatta, protegge ed è veloce nel ripartire o verticalizzare. Sollai fa avanti e indietro in fascia per garantire entrambe le fasi, vince un’infinità di contrasti e serve i compagni quando ha spazio e visuale. Murru presa e conquista la sfera, poi scambia con un compagno se si avvicina o verticalizza velocemente. Olla mette lo zampino sulla rete, oltre al fatto che sfodera una prestazione ottima nel pressing e nella quantità. Vacca è bravissimo a farsi trovare al posto giusto nel momento giusto, Ticiani svolge un gran lavoro di raccordo, fa da collante tra reparti, serve molti palloni ed è spesso pericoloso. Serra L. meno pericoloso del solito per le dinamiche della partita ma prova a far allungare, scattando e chiedendo palla quando in possesso e soprattutto pressa e impedisce più volte agli avversari di ripartire.
SEGUGIO.IT: scende in campo con Callai tra i pali, difesa a due con Lippi e Scano ma con i laterali (Ascenzi e Conti) che scendono in fase di non possesso, Melis in regia, Panduccio e Nasca in attacco. Prestazione ottima di Callai che salva più volte la squadra. Peccato per il gol subito, complice anche il vento, che per fortuna non si rivela determinante. Molto bene il duo difensivo Lippi/Scano, difendono con sicurezza e determinazione e di fatto Parabellum entra pochissimo nella loro area. Lavoro di quantità, sacrificio, ma anche gran qualità da parte di Contu e Colomboli che corrono, si impegnano, conquistano il pallone e contrastano con agonismo avversari fisici. Nasca e Panduccio sono spesso soli e un po’ lontani dal gioco per le dinamiche della gara ma quando Segugio riparte sono bravi perché permettono che si distenda bene, scattando e chiedendo palla. Panduccio sigla la rete della vittoria.
 
Best player: nel primo tempo, ha difficoltà a far girare la sfera come suo solito perché lo schieramento e l’atteggiamento di Parabellum lo impedisce, ma quando è in possesso Melis prova a far salire la squadra. Nella ripresa la sua punizione regala il pari, poi è fondamentale non solo il suo lavoro di raccordo e smistamento ma anche di pressing e ripiego. Serve molti palloni e mette lo zampino sul gol della vittoria.

 
©2016-2020 Alberto Tiddia - Riproduzione vietata.