Elenco Tornei
Storico MSP C7
Storico ALANtornei
InterAziendale 2018/19
InterAziendale 2017/18
Dati Torneo
 Riepilogo
 Calendario
 Classifica
 Marcatori
 Disciplina
 Squadre
 Comunicati
 Il Punto
 Regolamento e Formula
 Premiazioni
 Statistiche
 Best Player
 Area Riservata
Informazioni
 Chi Siamo
 Contattaci
 In caso d'infortunio
 Arbitri MSP
 Smartphone
 Convenzioni
 Modelli Vari
Cerca
MARACANA' INTERAZIENDALE 2019/20 CRONACA
Giornata Data Ora Campo Squadre Ris. Opzioni
Girone Unico
1a giornata

       
GIO 24/10/2019 19:15 Seminario-A  Algida Soccer
Curreli Giacomo
Locci Gianluigi
Cardu Alessandro
Demartis Danilo
gioco scorretto Curreli Giacomo
-  Cral Enrico Mattei
Puddu Simone
6 - 2
Apri in PDF     
CRONACA DELLA PARTITA - [352 view]
Laura
24/10/2019
21:15

5.753 batt.

Algida, gli sprint micidiali all’inizio di entrambi i tempi valgono la vittoria

Cral Mattei paga black-out brevi ma fatali

 

Algida vince e convince, eccezion fatta per una parte del primo tempo in cui, appagata dal 2 a 0, cala di tensione e si fa momentaneamente riprendere. Cral Mattei soffre le due marcature subite nei primissimi minuti, sia perché scompigliano i piani sia perché portano i bianchi a chiudersi impedendo loro di avvicinarsi all’area, ma ci credono e con grinta sfruttano spazi concessi, ne creano altri e pareggiano. Ti aspetti una ripresa combattuta ed equilibrata e invece Algida entra nuovamente in campo con il piede sull’acceleratore mentre i gialli vanno in black-out che dura poco ma permette agli avversari di siglare ben 4 reti e il proseguo è figlio dell’ampio vantaggio accumulato. Di seguito la cronaca dell’incontro diretto dal signor Ibba.
 
Primo tempo:
 
Algida Soccer attacca da sinistra verso destra, Cral Mattei da destra verso sinistra rispetto alle panchine.
 
- al 2°, bella apertura di Locci sulla destra per Curreli che aggancia e con un bellissimo destro a mezza altezza verso l’angolino sblocca la partita. 1-0 
- al 4°, grandissima azione di Demartis che, in area, salta un uomo e calcia sul secondo palo, raddoppiando. 2-0 
- al 10°, Curreli verticalizza per Cardu, destro di prima dalla sinistra rasoterra fuori sul primo palo.
- al 17°, Littera dalla bandierina di destra serve sul primo palo Puddu che di testa spedisce la sfera all’angolino del primo palo. 2-1 
- al 18°, ripartenza di Cral Mattei, Picciau all’ingresso in area allarga sulla destra per Littera il cui destro verso il legno vicino viene respinto da Verafede. L’estremo difensore dei bianchi ancora protagonista poco dopo in due occasioni, prima sul tentativo di Littera, poi sul tiro rasoterra dal limite di Marini.
- al 24°, bella azione di Canu C. che recupera un pallone perso dagli avversari a centrocampo, avanza sulla sinistra palla al piede e serve Littera centralmente e al limite ma il tiro del numero 11 viene spedito da Verafede in corner. Dalla bandierina, Pigliacampo serve Puddu che ancora di testa segna. 2-2 
 
Secondo tempo:
 
Cral Mattei attacca da sinistra verso destra, Algida da destra verso sinistra rispetto alle panchine.
 
- al 1°, bel gesto tecnico di Littera per il destro al volo dalla destra verso il primo palo che termina però out.
- al 2°, bellissima verticalizzazione di Demartis per l’inserimento in area di Locci che manda in rete. 3-2 
- al 4°, Cardu dalla sinistra per l’inserimento centrale di Locci il cui tiro prima colpisce la traversa e poi si insacca. 4-2 
- al 5°, Demartis serve Cardu che può appoggiare in rete con un rasoterra. 5-2 
- al 6°, ripartenza velocissima di Algida, Curreli in velocità, entra in area e il suo destro a giro rasoterra verso l’angolino opposto si insacca. 6-2 
- al 10°, Spano appoggia per Curreli sulla trequarti, bellissimo destro che si stampa sulla traversa.
- al 13°, Fois respinge il destro potentissimo dalla distanza di Curreli.
- al 20°, Littera conquista una punizione sulla trequarti di sinistra e la batte, il tiro viene prima deviato e poi ribattuto da Spano sulla linea.
 
I singoli.
CRAL ENRICO MATTEI: schierata inizialmente con Fois tra i pali, Marini, Busonera e Canu C. in difesa, Pigliacampo e Pisu in mezzo al campo, completato da Littera più avanzato alle spalle di Picciau. Partita dai tanti volti per i gialli, forse colpiti anche dalla novità del calcio a 8 e delle dimensioni del campo. Alternano momenti di buio ad altri in cui mostrano un buon gioco, con la squadra compatta e corta. Marini e Busonera compiono buoni interventi, Canu C. cerca di dare un apporto anche alla fase offensiva ed è bellissima l’azione personale in occasione del 2 a 2. Puddu subentra ed è subito show, una doppietta con colpi di testa imprendibili. Difende anche con carattere. Pigliacampo cerca spazi in mezzo al campo, serve la palla per il pareggio. Littera serve per il primo gol e anche altri palloni ma soprattutto gioca fino alla fine nonostante il risultato, mettendo grinta e andando vicino alla marcatura.
ALGIDA SOCCER: scende in campo con Verafede in porta, Carta, Casula e Perra Marco in difesa, Demartis, Curreli e Locci a centrocampo e Perra Matteo. Prestazione importante per Verafede, gestisce ordinato in area ma soprattutto salva la squadra più volte sul 2 a 1, rivelandosi determinante per la vittoria. Carta e Casula giocano dietro (e difficilmente si sganciano in avanti), coadiuvati in fase di non possesso da Perra Marco che altrimenti si porta avanti. Casula gigante nella ripresa, praticamente insuperabile. Spano gioca poco ma si mette in evidenza per alcuni buoni scambi coi compagni sulla trequarti e per il salvataggio sulla linea. Solita corsa e furbizia per Cardu, serve un assist e segna una rete. Ottima la prestazione (in lizza entrambi fino all’ultimo per la stellina) di Curreli e Locci, entrambi autori di una doppietta. Curreli inoltre corre, fa allungare la squadra e colpisce la traversa con un gran tiro. Locci serve con precisione, anche l’assist per il gol che sblocca.
 
Best player: le azioni pericolose di Algida partono o passano quasi tutte dai suoi piedi. Cercato dai compagni e fonte di ispirazione per la manovra, Demartis non delude le aspettative. Sigla un gran gol, serve due assist perfetti e altri palloni che mettono nelle condizioni di andare a rete.

©2016-2020 Alberto Tiddia - Riproduzione vietata.