Elenco Tornei
Storico MSP C7
Storico ALANtornei
InterAziendale 2019/20
InterAziendale 2018/19
InterAziendale 2017/18
Dati Torneo
 Riepilogo
 Calendario
 Classifica
 Marcatori
 Disciplina
 Squadre
 Comunicati
 Il Punto
 Regolamento e Formula
 Premiazioni
 Statistiche
 Best Player
 Area Riservata
Informazioni
 Chi Siamo
 Contattaci
 In caso d'infortunio
 Arbitri MSP
 Smartphone
 Convenzioni
 Modelli Vari
Cerca
MARACANA' INTERAZIENDALE 2019/20 CRONACA
Giornata Data Ora Campo Squadre Ris. Opzioni
Girone Unico
8a giornata

       
MER 11/12/2019 19:15 Seminario-B  Diabete Zero Onlus
Zanda Nicolò
Mura Stefano
-  Algida Soccer
Cardu Alessandro
Casula Alessandro
Curreli Giacomo
Perra Matteo
3 - 7
Apri in PDF     
CRONACA DELLA PARTITA - [435 view]
Andrea
11/12/2019
22:48

5.829 batt.

Algida settebellezze

Sui campi del Seminario arriva la settima vittoria grazie alla tripletta di Cardu, la doppietta di Casula e le reti di Curreli e Perra.
Per Diabete Zero Onlus, la doppietta di Zanda e Mura


Sette su sette per Algida Soccer. Casula e compagni battono Diabete Zero Onlus per 3-7 e mantegono salda la testa della classifica. Nel derby dei bianchi, Diabete Zero gioca con le pettine arancioni e schiera Rizza tra i pali, Pettinari, Alberto, Mura, Zanda, Cherchi, Rais. Algida risponde con Verafede in porta, Lepori, Casula, Locci, Curreli, Cardu e Spano.
Nel primo tempo, le squadre tornano ai vecchi tempi e giocano sette contro sette. Algida colpisce con un uno-due spietato ma l’Aeronautica non si perde d’animo e cerca subito di ritrovare il piglio giusto. Dal punto di vista tattico, Algida gioca senza un filtro a metà campo e questo consente agli avversari di inserirsi centralmente e costringe Casula e dei lanci lunghi che superino il centrocampo. Nel secondo tempo, la fatica si fa sentire e Diabete Zero Onlus cede piano piano il passo agli avversari più giovani e senza troppi acciacchi. Algida gestisce la gara e la chiude con un vantaggio ampio. La sfida è stata diretta dal signor De Meglio dell’MSP Sardegna.
 
Primo tempo
1GOL! Palla calciata da Casula dalla destra. Il numero 19 trova un pallonetto che sorprendere Rizza che sbaglia il tempo per intercettare la sfera, la palla gli sfugge e si insacca. 0-1!
2’ -  GOL! Algida trova immediatamente la seconda rete: avanzata di Curreli che da destra trova un diagonale che passa sul palo lontano. 0-2!
4’ – Primo squillo per Diabete Zero Onlus sull’asse Rais-Zanda con la conclusione del numero 11 sulla quale Verafede è attento
6’ – GOL! Azione in verticale, da destra, con Perra, Curreli e Cardu che da sinistra incrocia con il destro con la palla che finisce sul palo lontano. 0-3!
9’ – Entra Manni e Diabete Zero Onlus gioca in otto contro sette
13’ – Mura a destra apre per Rais che approfitta di un errore del suo marcatore e conclude: Verafede ferma la sfera
18’ - GOL! Rasoterra velenoso dalla trequarti di Zanda che sorprende Verafede. 1-3!
18’ – Entra Carta per Algida e ristabilisce la parità numerica: otto contro otto
19’ -  GOL! Azione dalla destra per Diabete Zero, assist per Zanda che trova la deviazione nell’area piccola. 2-3!
21’ – GOL! La palla calciata da un giocatore di Algida si alza a campanile e arriva a Cardu: il numero 7 si fa trovare pronto in area di rigore e conclude mandando il pallone tra il primo palo e Rizza. 2-4!
 
Secondo tempo
1’ – Locci sale sulla sinistra, palla al centro per Curreli che non trova il tempo giusto per la deviazione in area
2’ -  GOL! Assist di Cardu da sinistra per Perra che in mezzo all’area tocca il tanto giusto per metterla in rete. 2-5!
3’ – Casula vede Rizza fuori dai pali e prova a sorprenderlo con un pallonetto: la palla centra in pieno la traversa
8’ – GOL! Manni mette al centro per Mura che di punta e di potenza mette in rete. 3-5!
9’ -  GOL! Per Algida tutto di prima: Cardu fa partire l’azione, serve e riceve per Perra che restituisce il pallone al numero 7 che con un tocco di fino la mette sul secondo palo. 3-6!
12’ – GOL! Curreli, dalla corsia sinistra, vede e serve Casula che è il più rapido di Rizza e mette in rete davanti alla linea di porta. 3-7!
19’ – Manni riceve e prova il tiro a giro: Verafede respinge.
 
De Meglio fischia la fine delle ostilità. Algida Soccer sale a quota 21 punti in classifica mentre Diabete Zero Onlus resta a quota sei punti.
 
 
I migliori  
Diabete Zero Onlus
Rizza non è un portiere e lo si capisce dall’errore sul primo gol arrivato quasi a freddo. Nel resto della gara si fa trovare pronto in alcune occasioni e cerca di salvare il risultato. La linea difensiva non sfigura davanti agli avversari. Mura, Pettinari e Alberto riescono a reggere i colpi. I primi due salgono spesso: Mura va in rete e Pettinari imposta, soprattutto nella prima parte della gara mentre Alberto chiude bene quando si passa dalle sue parti. A metà campo, Zanda gioca qualche metro indietro rispetto al cerchio del centrocampo e lo fa cercando di sfruttare al massimo la sua velocità. È il più pericoloso tra i suoi anche grazie alle sue percussioni centrali. Manni entra a gara iniziata e prende il posto di Pettinari come inventore del gioco per la sua squadra.
 
Algida Soccer
Se Verafede pensava in una gara tranquilla e senza troppi rischi si è dovuto ricredere almeno nella parte centrale del secondo tempo. Quando gli avversari colpivano, lui era lì, pronto a respingere gli attacchi. In difesa, Casula gioca in modalità quaterback di football americano: dalla sua metà campo lancia lungo verso gli attaccanti per saltare la metà campo. Quando prende campo e va alla conclusione conferma di essere molto pericoloso. Curreli e Locci fanno della velocità il loro punto di forza. Quando dialogano a pochi metri di distanza possono essere devastanti. Come diceva un vecchio slogan pubblicitario: provare per credere. Alessandro Cardu conquista la palma di migliore in campo per la tripletta che da sicurezza alla squadra e per la sua buona prestazione anche se il numero 7 sta trovando ora la giusta condizione fisica. Perra è il terminale offensivo. Sfrutta le sue lunghe leve per arrivare prima sui palloni anche se in alcune occasioni non è preciso. 
 
©2016-2021 Alberto Tiddia - Riproduzione vietata.