Elenco Tornei
Storico MSP C7
Storico ALANtornei
InterAziendale 2017/18
Dati Torneo
 Riepilogo
 Calendario
 Classifica
 Marcatori
 Disciplina
 Squadre
 Qualificate
 Comunicati
 Il Punto
 Regolamento e Formula
 Campi
 Premiazioni
 Statistiche
 Best Player
 Area Riservata
Informazioni
 Chi Siamo
 Contattaci
 In caso d'infortunio
 Arbitri MSP
 Smartphone
 Convenzioni
 Modelli Vari
Cerca
MARACANA' INTERAZIENDALE 2018/19 CRONACA
Giornata Data Ora Campo Squadre Ris. Opzioni
1a Divisione
10a giornata

       
MER 10/04/2019 19:00 Newton  Cral Poste
Marras Andrea
Pisano Paolo
gioco scorretto Mocci Valerio
-  Cral Enrico Mattei
Scalas Fabio
Torchiani Michele
gioco scorretto Torchiani Michele
2 - 3
Apri in PDF     
CRONACA DELLA PARTITA - [254 view]
Andrea
10/04/2019
22:25

8.196 batt.

Testacoda pericoloso per Cral Poste: tre punti per il Cral E. Mattei 

Al Newton, la capolista perde 2-3 . In rete Marras e Pisano (Cral Poste), Torchiani e Scalas, autore di una doppietta per il Cral Mattei.  


Il testacoda della Prima Divisione si chiude con una sorpresa. Cral Enrico Mattei batte Cral Poste di misura con il risultato di 2-3. Al Newton va in scena una gara tosta e nervosa. I postali (maglia blu), in versione rimaneggiata a causa di parecchie assenze iniziano la gara con soli cinque uomini: Ricci tra i pali, Pisano, Mocci, Marras e Allegri. L’arrivo di Sandro Manca prima e poi quello di Corso, che prende il posto del mister tra i pali, ristabilisce la parità numerica dal tredicesimo minuto. Cral Mattei (maglia giallo fluo) risponde con Canu, Meloni, Puddu, Simbula, Torchiani, Scalas e Pigliacampo. Le due squadre vengono accolte da una pioggia battente che non lascerà scampo ai quattrodici in campo (e al cronista) per buona parte del primo tempo. I giallo fluo passano in vantaggio nei primi dieci minuti della contesa, capitalizzando le azioni pericolose e sono fortunati a non subire la rete dello svantaggio con Mocci, gara nervosa la sua, e Marras che ci provano da ogni posizione. I postali prendono campo e coraggio con la parità numerica. Nei secondi venticinque minuti, torna la pioggia e torna qualche momento di tensione tra le due squadre. Il ritmo della gara porta al recupero del Cral Poste prima dell’affondo decisivo del Cral Mattei a cinque minuti dalla fine. La gara è stata diretta dal signor Fais dell'MSP Sardegna
 
Primo tempo
3’ - Mocci sale sulla destra, si accentra e serve Marras che sulla linea manda alto sopra la traversa.
5’ - Nuova occasione per Mocci sulla destra. Il numero 7 entra in area e centra in pieno il palo alla destra di Canu
7’ - GOL! Torchiani conclude una prima volta, Ricci respinge. Sulla ribattuta, il centrocampista è il più veloce è mette in rete. 0-1!
13’  – GOL! Slalom di Scalas sulla trequarti, si allarga sulla sinistra, va alla conclusione e mette la palla sul palo opposto. 0-2!
14’ – Cross dalla destra per i postali, Manca stacca di testa, occasione che si spegne di un soffio
18’ – Mocci ci prova dalla distanza con un destro piazzato, fuori di poco
19’ – Palla in verticale per Marras che di piatto cerca il palo lontano ma il suo tiro viene deviato da un compagno e finisce in angolo
21’Allegri in posizione centrale serve il solito Marras che dal limite dell’area manda sopra la traversa
 
Secondo tempo
1’ – Mocci prende la mira dalla sinistra, Canu è reattivo e respinge con la mano di richiamo
5’ -   GOL! Calcio di punizione dal limite dell’area per il Cral Poste. Il tiro viene toccato in area con un bracco da Piglicampo. Fais fischia il calcio di rigore. Sul dischetto va Marras che conclude ma Canu respinge. Sulla ribattuta, il numero 9 è il più veloce di tutti e mette in rete. 1-2!
6’ – Cartellino giallo per Torchiani (Cral E.Mattei) per gioco falloso 
9’ -  Dopo tre giri di lancette arriva anche il secondo giallo della gara, questa volta ai danni di Mocci (Cral Poste) 
13’ – Meloni riceve centralmente, si allarga sul fronte destro, entra in area, conclude in corsa e la palla centra il palo esterno con Corso pronto alla deviazione
15’ – Rasoiata di Corso che dalla trequarti ospite cerca di sorprendere il suo compagno di ruolo Canu. Palla sul fondo di pochissimo. Sull’azione seguente, Ricci lasciato solo in area di rigore colpisce il pallone di testa, Canu vola e respinge
18’ –  GOL! Pisano, dalla sua trequarti, prende la mira e prende in controtempo Canu con un pallonetto sul quale il portiere non è attento. 2-2!
20’ – Meloni imposta sulla fascia destra, assist centrale per Pigliacampo che sulla trequarti alza la testa, vede Scalas solo al limite dell’area, stoppa la palla, si coordina e mette in rete. 2-3!
23’ – Calcio di punizione di Marras a pochi metri dall’area di rigore. Il pallone, respinto dalla barriera, finisce sui piedi di Allegri che cerca il tiro da pochi passi ma Canu, ancora una volta, chiude lo specchio e blocca la minaccia
25’ – Ultima azione della gara: serpentina di Mocci che salta tre avversari, si presenta davanti al portiere al momento del tiro manda fuori di pochissimo.
 
Fais fischia la fine delle ostilità. Con i tre punti di questa sera, il Cral Enrico Mattei riaccende le speranze della qualificazione alla fase finale. Sarà decisiva la sfida contro GSA in programma mercoledì prossimo. Per la capolista della Prima Divisione, primo stop dopo cinque vittorie di fila. Per restare al primo posto è obbligata a vincere l’ultima gara del girone contro Ennova e stare attentissima alle due gare che dovrà giocare Algida Soccer, distante soltanto due punti.
 
I migliori  
Cral Poste
Corso arriva a gara iniziata ma mette più di una pezza quando gli avversari si liberano per andare al tiro. Quando serve gioca anche da play basso e non si fa mancare qualche avanzata. Pisano è uno dei due difensori di ruolo in campo. Chiude e interviene nei momenti giusti. Spesso prende anche la mira. Gara di corsa e movimento per Sandro Manca. L’altro difensore presidia la fascia destra e cerca di proporsi in avanti. Allegri è l’uomo del pressing alto. Il numero 90 sfrutta la sua velocità per cercare di arrivare in area prima degli avversari. Il suo contachilometri è fuori controllo.
Mocci corre e si danna per tutto il campo per aiutare la sua squadra ad uscire da alcuni momenti difficili. È il più pericoloso tra i suoi anche se gli manca il compagno per il passaggio giusto. Prende qualche calcio. Si innervosisce spesso. Ricci torna in campo dopo qualche gara. L’allenatore-giocatore inizia la sua gara in porta e la conclude come terminale offensivo. Rischia di anticipare la rete del pareggio con un colpo di testa a metà del secondo tempo. Marras parte come attaccante avanzato ma purtroppo per lui sbaglia spesso davanti al portiere. Dal suo calcio di rigore però riparte l’offensiva dei postali.
 
Cral Enrico Mattei
Alessandro Canu si porta a casa la palma di migliore in campo con una prestazione da applausi. È reattivo, presente su ogni azione, non da pericoli alla sua squadra, fatta salva la disattenzione sulla rete del momentaneo pareggio dei postali. Oggi si merita la “stella”. La linea difensiva dei giallo fluo gira bene. A destra Meloni fa bene sia in posizione arretrata che nelle sue classiche progressioni fino ad arrivare sul fondo e metterla al centro per i suoi compagni. Bene anche il suo cambio, Pisu che non gioca tanti minuti ma non fa sentire la mancanza dell’esterno. Al suo fianco, bene Puddu. Il numero 21 gioca con personalità in una gara non facile visto che gli avversari hanno il tiro facile. Sbaglia poco. A sinistra, Simbula corre e si propone. È lui ad intervenire sugli avversari per cercare di bloccarli sulla fascia. Gara di sostanza per Torchiani. Il centrocampista lotta su ogni pallone e cerca di filtrare le progressioni centrali. Anche lui, quando ha qualche metro libero, cerca il tiro. In avanti, Scalas corre e prende qualche calcione. Il numero 7 viene spesso spostato come attaccante avanzato come già successo in più di una occasione in stagione. Pressa a tutto campo, è sempre il primo ad andare incontro agli avversari quando sono in fase di impostazione. Il suo gol cambia la gara e permette di portare a casa tre punti importantissimi. Pigliacampo scambia la sua posizione con quella del suo compagno di reparto. Si muove molto e, come spesso gli accade, quando il pallone non arriva dalle sua parti è lui a sradicarlo dai piedi degli avversari.
 
©2016-2019 Alberto Tiddia - Riproduzione vietata.