Pilia
  MarcoF

CTM SU STAMPU, CHE IMBARCATA!

Partita equilibrata fino al 32', poi il crollo: il CRA Regione Sardegna ne fa 8!


Risultato impietoso per il CTM Su Stampu nella seconda sfida della serata del Newton: il CRA Regione Sardegna si impone infatti con il roboante risultato di 1-8. Nonostante il pesante passivo, la sfida è stata a lungo equilibrata, ma un pesante errore di Arrus al 32' ha spalancato la strada ai canarini ma, soprattutto, ha letteralmente distrutto l'autostima dei rosanero, che da quel momento sono letteralmente spariti dal campo. Il CRA Regione Sardegna ha così potuto dilagare, realizzando altre 5 reti nel giro di 11'. Il CTM Su Stampu resta ora disperatamente aggrappato all'ultimo posto valido per l'accesso al play-off qualificazione, ma sente pericolosamente il fiato sul collo di AdE, sotto di un punto ma con una gara da recuperare.

Di seguito, la cronaca essenziale del match diretto dal sig. Pilia, dell'MSP Sardegna.

PRIMO TEMPO:

11' - CTM Su Stampu pericoloso con Bruno, che calcia col destro dal limite su suggerimento di Maiello, ma il suo tiro viene respinto.
12' - Primo squillo del CRA Regione Sardegna con Zuddas, che impatta di testa un corner proveniente dalla destra, ma Arrus si fa trovare pronto e blocca senza grossi affanni.
17' - Ghiotta opportunità per il CTM con Floris che, ben servito da Bruno, viene chiuso sul più bello dall'uscita di Palmas.
18' - Punizione di Cau, Cavallet si abbassa lasciando passare la sfera, ma Arrus riesce a metterci la manona e devia in angolo.
19' - Rapida ripartenza del CTM Su Stampu, Bruno si incarta ed è costretto a fermarsi ma vede dalla parte opposta Floris e lo serve: il numero 15 rosanero conclude di punta dal limite, Palmas risponde ancora una volta presente.
22' - GOAL CRA REGIONE SARDEGNA! 0-1! Ci pensa Cau a sbloccarla, raccogliendo una ribattuta corta della difesa avversaria e battendo Arrus con un preciso rasoterra dal limite.
25' - GOAL CRA REGIONE SARDEGNA! 0-2! Raddoppio dei canarini ad opera di Giambruno, che brucia sul tempo Arrus e, con un tocco sporco, la mette dentro.

SECONDO TEMPO:

27' - Semina il panico l davanti Cau, che salta due avversari ma calcia troppo debolmente col mancino.
28' - GOAL CTM SU STAMPU! 1-2! I rosanero la riaprono con Siddi, che con un potente destro su calcio di punizione batte Palmas, anche grazie ad una deviazione di Passino.
32' - GOAL CRA REGIONE SARDEGNA! 1-3! Incredibile errore di Arrus, che nonostante il suo ruolo di portiere si incarica di battere una rimessa laterale vicino alla sua area, cercando un rischiosissimo cambio gioco rasoterra: Cau è lì, pronto ad intercettare e depositare nella porta sguarnita.
35' - GOAL CRA REGIONE SARDEGNA! 1-4! Il CTM Su Stampu, ancora con la testa al precendente goal, viene punito nuovamente: prima Pagani si divora un goal calciando addosso ad Arrus da pochi passi, ma sul proseguimento Pintus disegna un cross perfetto per Cavallet, che da due passi buca Arrus di testa.
38' - GOAL CRA REGIONE SARDEGNA! 1-5! Altro pesantissimo errore di Arrus, che si lancia in una rischiosa azione personale, saltando anche due avversari ma finendo per l'inciampare sul pallone, lasciandoselo alle spalle: Pagani lo raccoglie e, quasi da metà campo, lo spedisce in rete con l'esterno destro.
40' - Timida reazione rosanero, con Sarritzu che anticipa bene l'avversario e si lancia in avanti, appoggiando poi per Siddi: il destro del numero 6 è però troppo centrale per impensierire Palmas.
41' - GOAL CRA REGIONE SARDEGNA! 1-6! E sono sei per i canarini: girata di destro dal limite di Cavallet, Arrus abbozza con scarsa decisione la parata e la sfera si insacca.
43' - GOAL CRA REGIONE SARDEGNA! 1-7! Passivo sempre più pesante per i rosanero, che già da qualche minuto hanno completamente mollato la presa e sono ormai alla deriva: Sarritzu buca l'intervento permettendo a Cavallet di ricevere in area e, da due passi, battere ancora Arrus.
46' - GOAL CRA REGIONE SARDEGNA! 1-8! Arriva anche l'ottavo goal ad opera di Giambruno che, servito da Cavallet, batte Arrus con un preciso destro dal limite. tutto però troppo facile.

IL MIGLIORE:

Indirizzando la sfida con due goal cruciali, Cau (CRA Regiona Sardegna) conquista la sua prima stelletta stagionale. Il numero 90 dei gialli sblocca una gara complicata al minuto 22', per poi mettere una pietra tombale sulle speranze rosanero al minuto 32', grazie anche al generoso regalo del portiere avversario: in ogni caso, però, Cau è bravo a leggere le intenzioni del portiere avversario e ad intercettare il passaggio. Da lì, il CTM Su Stampu si sfalda e il CRA Regione Sardegna può così conquistare gli ennesimi tre punti di questa sua ottima seconda fase di torneo.

I SINGOLI:

CTM Su Stampu -
Si salvano in pochissimi fra le fila rosanero: fra i migliori troviamo sicuramente Siddi, che fa a sportellate con la difesa avversaria rimediando anche qualche colpo "sotto la cintura". Il numero 6 rosanero trova il goal della bandiera e riesce a creare qualche grattacapo, prima che la squadra crolli totalmente. Lodevole anche l'atteggiamento di Orrù che, nonostante la pesante disfatta, non si dà per vinto e prova a scuotere i suoi, ahilui inutilmente. Partita dai due volti invece per Bruno, propositivo nel primo tempo, evanescente nella ripresa. Ma ad essere mancato questa sera è soprattutto Sarritzu, che dopo una relativamente tranquilla prima frazione, vive un secondo tempo da incubo, andando nel pallone e finendo con lo sbagliare cose non da lui: ma dopo numerose prestazioni di altissimo spessore, un passaggio a vuoto ci può assolutamente stare.

CRA Regione Sardegna - Anche senza brillare, porta comunque a casa la proverbiale pagnotta: altra scorpacciata di goal per Cavallet, che si porta a -10 dalla vetta dei bomber, occupata stabilmente da Scarlatella. Buona prova anche per Muscas, che gestisce molto bene la maggior parte delle situazioni nel primo tempo, mentre nella ripresa è praticamente inoperoso visto il tracollo avversario. Lodevole anche la prova di Palmas, che nel primo tempo nega in diverse circostanze il goal agli avversari, così come quella di Pagani, forse ancora sotto i suoi standard ma comunque prezioso in mezzo al campo.