Bassu
  Stefano

SPIGA BIONDA E DIABETE ZERO ONLUS NON SI FANNO MALE

Situazione immutata in classifica dopo lo scialbo 0-0.


L’ottava giornata della seconda divisione propone stasera l’attesissimo confronto Spiga Bionda e Diabete Zero Onlus che si giocano i tre punti e il pass alla fase successiva. I gialloneri, dopo aver strappato col cuore il pareggio contro la capolista Arma CC, vogliono abbandonare la zona calda dei play off ma devono fare i conti contro i “ragazzi” di Decimo che al momento si trovano tagliati fuori: una loro vittoria rimetterebbe tutto in discussione. Primo tempo targato Decimo con un buon giro palla e diverse occasioni gol non concretizzate: Spiga Bionda aspetta nella propria metà campo per poi ripartire trovando però l’ottima opposizione bianca con Pettinari e Alberto ben disposti e puntualissimi sugli anticipi. Secondo tempo con qualche modifica tattica: Chirra si posizione in mezzo alla difesa per i gialloneri, Grecu si alterna con Signorielli in attacco. La Spiga Bionda dopo una prima frazione piuttosto spenta, si accende e grazie a Pistis e Luca Serra si affaccia nell’area avversaria, Decimo non trova lo spiraglio per far male: partita che termina a reti inviolate.

Direttore della gara: Bassu.
 
PRIMO TEMPO

1° Signorielli ha sui piedi la prima palla gol della gara ma Locci resta in piedi ipnotizzando l’attaccante.  
9° Zanda di testa prende il tempo a Dessì ma la traiettoria è centrale, facile la respinta di Locci.
14° Contropiede Decimo con Zanda, Locci ancora una volta non si fa sorprendere e respinge l’offensiva.
16° Tentativo anche per Cianchi col destro dal limite ma per il momento Locci è imbattibile.
22° Clamorosa occasione per Spiga Bionda: Tuveri lasciato solo al limite calcia di prima intenzione sparando fuori.

SECONDO  TEMPO

7° Primo tiro nello specchio dei gialloneri: Pistis calcia da posizione centrale, Piludu blocca senza difficoltà.
8° Doppio legno per Spiga Bionda: palo di L Serra dal limite, palla che sbatte sulla traversa nella ribattuta.
12° Punizione sulla tre quarti per Decimo: il sinistro di Signorielli lambisce il palo.
16° Signorielli pericoloso col sinistro dal limite, Locci respinge: l’azione prosegue e lo stesso Signorielli mette in mezzo un invitante pallone che Mura sfiora e non riesce a deviare in rete.
18° Ancora un vivace Signorielli impegna Locci con un velenoso rasoterra: il portiere respinge col piede.
21° Zanda serve al centro Mura che protegge palla, si gira e calcia: palla che sfiora l’esterno del palo.
24° Contropiede giallonero con Pistis bravo ad entrare in area ma poco lucido nel prendere lo specchio.
 
DIABETE ZERO ONLUS
I bianchi scendono in campo motivati e per un tempo dominano la gara senza però trovare la rete, nella ripresa gli avversari crescono nel possesso palla ma le occasioni non mancano soprattutto con uno scatenato Signorielli: per tutta la gara si mette in mostra con ottimi spunti personali e gioca innumerevoli sponde per l’inserimento dei compagni. In mezzo al campo spicca Zanda che distrugge trame avversarie e costruisce, la maggioranza dei palloni passa per i suoi piedi. Reparto centrale che conta anche su Cianchi, Puddu e il mai domo Mura che rimedia il giallo per proteste. Il reparto difensivo è guidato in porta da Piludu, praticamente inoperoso, e dal duo Pettinari - Farci: il primo si dimostra una roccia e cerca sempre la giocata vincente sui corners, il secondo detta i tempi nella prima frazione prima di cedere il posto al capitano Alberto, stasera pulitissimo e impeccabile.
 
LA SPIGA BIONDA
Gialloneri che non riescono a portare a casa i tre punti e che da troppo tempo non vincono: la “pareggite” ormai ha preso il sopravvento, quarto x consecutivo. Il reparto difensivo è guidato da Dessì nella prima frazione con Tuveri che spinge tantissimo sulla sinistra, sua l’occasione più ghiotta,  e Alfonso a destra che si limita a contenere: nella ripresa tocca al gigante Chirra chiudere le sortite avversarie. In mezzo troviamo l’instancabile Frau e C Serra, oggi meno brillante del solito; Pistis svaria sul fronte d’attacco, è lui a creare i pericoli maggiori. De Cicco, Urru e L Serra danno linfa nel secondo tempo in mezzo al campo ma non arriva la zampata. DIEGO LOCCI è il vero protagonista della serata: tiene in piedi il risultato soprattutto nella prima parte quando deve volare da una parte all’altra, chiude la saracinesca nella seconda parte.