Elenco Tornei
Storico MSP C7
Storico ALANtornei
InterAziendale 2017/18
Dati Torneo
 Riepilogo
 Calendario
 Classifica
 Marcatori
 Disciplina
 Squadre
 Qualificate
 Comunicati
 Il Punto
 Regolamento e Formula
 Campi
 Premiazioni
 Statistiche
 Best Player
 Area Riservata
Informazioni
 Chi Siamo
 Contattaci
 In caso d'infortunio
 Arbitri MSP
 Smartphone
 Convenzioni
 Modelli Vari
Cerca
MARACANA' INTERAZIENDALE 2018/19 CRONACA
Giornata Data Ora Campo Squadre Ris. Opzioni
Fase Finale
Quarti di finale

       
MAR 14/05/2019 19:00 Newton  Ennova
Pilleddu Carlo
-  Vigili del Fuoco
Cocco Claudio
Trudu Maurizio
proteste Murru Manuel
gioco scorretto Zucca Michele
1 - 2
Apri in PDF       
CRONACA DELLA PARTITA - [137 view]
Andrea
14/05/2019
20:52

8.754 batt.

Avanti Vigili del fuoco,  si ferma Ennova 

Al Newton va in scena una gara tutta corsa e occasioni. Per i Vigili in rete Claudio Cocco e Trudu. Pilledu in rete per Ennova


Quarto di finale spettacolare al Newton. I Vigili del Fuoco continuano la loro corsa verso la finale superando Ennova, una delle squadre rivelazione del torneo al suo primo torneo Interaziendale. Il risultato finale è di 1-2 per i vigili. Ennova (maglia rossa) parte con Musiu tra i pali, Scalas, Spanu, Marci, Marco Pranteddu, Pilleddu e Argiolas. I Vigili (maglia nera) rispondono con Sanna tra i pali, Atzori, Lai, Murru, Enrico Cocco, Pilleri e Ammirevole. Nella sfida tra rossi contro neri, e due squadre con la panchina lunga, Ennova parte bene. Il suo pressing crea più di una difficoltà agli avversari che soffrono nei primi minuti alla ricerca del classico gioco palla a terra. I giocatori in maglia rossa manovrano, fanno girare la palla ma in qualche occasione sembrano troppo statici e arrivano con difficoltà davanti al portiere avversario. I Vigili ripartono bene, pressano a tutto campo e si portano in vantaggio a sette minuti dalla fine. Nei secondi venticinque minuti, Ennova trova subito la rete del pareggio su calcio di punizione, vero cruccio dei Vigili in questa stagione. Spanu e compagni prendono coraggio e cercano di attaccare gli spazi. I Vigili dopo lo sbandamento iniziale ripartono con il loro gioco e trovano la rete del vantaggio a metà tempo. Sul finale la gara sembra accendersi ma il gioco è più forte di qualche contestazione di troppo. La gara è stata diretta dal signor Pilia dell’MSP Sardegna.
 
Primo tempo
5’ – Spanu in verticale serve Argiolas che entra in area e calcia in corsa sul palo lungo, Sanna respinge e chiude lo specchio. Poco dopo, ancora Ennova pericolosa con il calcio di punizione da sinistra battuto per Spanu che dal vertice destro dell’area trova un rasoterra che si spegne di poco a lato
9’ – Botta centrale di Pilleddu che finisce alta di poco. Sull’azione seguente, Ammirevole riceve spalle alla porta e conclude di prima, Scalas devia e rischia l’autogol. Palla in calcio d’angolo
13’ – Cross dalla sinistra ancora per Ammirevole che trova il tempo di girarsi e concludere di prima intenzione, Musiu vola e respinge con la punta delle dita
17’ – GOL! I Vigili passano in vantaggio. Lancio lungo di Lai dalla sinistra, la palla arriva in area di rigore per Ammirevole che serve Claudio Cocco che conclude rasoterra anticipando Musiu che vede la palla passare sotto le sua gambe. 0-1!
19’ – Calcio di punizione di Claudio Cocco: il suo destro a giro diretto sul sette alla sinistra di Musiu viene spento proprio dall’intervento del portiere che fa sua la sfera
 
Secondo tempo
4’ -  GOL! Ennova parte forte e trova il pareggio. Calcio di punizione dal vertice destro dell’area di rigore dei Vigili del Fuoco. Pilleddu prende la mira e calcia un diagonale che passa sotto la barriera e si insacca alle spalle di Sanna in un area di rigore gremita di avversari e compagni. 1-1!
6’ – Lepori riceve dalle retrovie e spalla alla porta vede Zucca arrivare di gran carriera sulla sinistra, il numero 9 serve il compagno che conclude di sinistro, Musiu respinge, Najhi spazza via
8’ – Ancora una occasione per Lepori che, in posizione precaria, gira di destro in mezzo all’area, Musiu si allunga e respinge
9’ – Ennova chiede il time out
13’ – Calcio di punizione velenoso battuto da Claudio Cocco, Musiu respinge ancora. Sulla seconda palla, Zucca non riesce ad impensierire il portiere
16’ –  GOL! Calcio di punizione dalla metà campo sinistra battuto per Lai che serve rasoterra Trudu dalla parte opposta del campo. Il numero 8 tira fuori il colpo del k.o: ferma la palla, avanza in orizzontale, supera un avversario e al momento giusto conclude un diagonale che non lascia scampo a Musiu. Palla in buca d’angolo. 1-2!
18’ – Assist di Ammirevole per Pilleri che in area di rigore spreca alto
19’ – Time out anche per i Vigili del Fuoco
21’ – Pilia estrae il primo giallo della gara. Ne fa le spese Murru (VdF)
24’ – Conclusione fuori area di Pilleri, Musiu è ancora una volta attento e smanaccia
26’ -  Secondo giallo della gara ancora per i Vigili del Fuoco. Questa volta tocca a Zucca.
 
Non c’è più tempo. Dopo due minuti di recupero, Pilia fischia la fine delle ostilità. I Vigili del Fuoco passa alle semifinali dove incontrerà la vincente della sfida tra CTM Su Stampu e ADev. Se supereranno anche questo ostacolo scenderanno in campo per la terza finale consecutiva. Per Ennova un torneo di alto livello tra una prima fase conclusa con la vittoria contro il Cral Poste e un super ottavo contro Cral Palazzo Giustizia Carabinieri. Il tabellino finale dice 9 vittorie, 3 pareggi, 13 sconfitte, 76 gol fatti e 69 subiti.
 
 
I migliori  
Ennova
Spiderman indossa abiti blu e rossi e con le sue ragnatele bloccava i cattivi. La maglia di Musiu ricorda quella del Portogallo dei primi anni 2000 ma il portiere di Ennova è prodigioso in più di una occasione. In mezzo alla difesa c’è lo statuario Scalas. Come il suo opposto, Lai, gioca una buona gara contro avversari ostici e rapidi. Imposta le azioni della sua squadra e scambia spesso con Spanu per aprire il gioco sul fronte destro. La sua pecca è il primo gol subito, unica vera disattenzione della gara. Najhi entra nel secondo tempo e mette un po’ di pepe alla gara soprattutto sul fronte sinistro di Ennova. Il difensore fa bene il suo lavoro: pressing sugli avversari con qualche accelerazione sulla sinistra che non guasta mai. A destra, Marci gioca la classica partita fatta di corsa e grinta. Sale spesso e questo crea qualche problema alla linea difensiva di Ennova. Il reparto offensivo è sempre ben posizionato in campo. Pilleddu gioca tra la linea mediana e la trequarti. È lui ad accelerare quando serve e a rompere le azioni degli avversari, con forza, a metà campo. Prova qualche conclusione dalla distanza. Sua la rete del vantaggio su calcio di punizione, una sorta di marchio di fabbrica. Spanu parte spesso dalle retrovie e fa sua la fascia destra sia in fase di copertura che in fase più avanzata. Quando ha qualche metro di campo a disposizione sa essere molto pericoloso per le sue sgroppate sul lungo linea. Gli manca il guizzo giusto per la rete. Argiolas è l’attaccante più avanzato. Nel primo tempo resta in mezzo all’area per attaccare il territorio nemico. A parte qualche tentativo non riesce a colpire come sa fare.
 
Vigili del Fuoco
Che partita per Simone Lai! È lui che si porta a casa la palma del migliore in campo al Newton. Una prestazione super fatta di corsa, recuperi e lanci lunghi a cercare i compagni più in avanti. Interventi precisi e puliti. Mai una protesta. Da applausi. Pilleri parte spesso dalla metà campo per cercare gloria in avanti. Bene anche nella posizione di trequartista quando riceve palla e cerca di concludere da più posizioni. Enrico Cocco, quando è in campo, è la mente della squadra. La sua visione di gioco è la marcia in più per i suoi compagni che spesso ricevono passaggi con il contagiri. A metà campo buona prestazione anche per Zucca. Al netto dei primi momenti di difficoltà per il suo posizionamento a sinistra, il numero 32 sale spesso palla al piede e cerca di sfruttare al meglio le occasioni che arrivano dalle sua parti. Prova di carattere anche per Claudio Cocco che porta la squadra in vantaggio al termine di un forcing offensivo. Bravo a capire spesso quale sarà l’esito dell’azione e a farsi trovare pronto. È lui l’uomo incaricato a colpire su calcio di punizione. Trudu mette a segno il gol che vale il passaggio in semifinale. Quella stessa giocata personale che è diventata lampo per il vantaggio e lo ha fermato in alcune occasioni, quando ci sarebbe stato bisogno di uno scambio rapido con un compagno. In avanti, menzioni speciali per Ammirevole e Lepori. I due terminali offensivi giocano insieme solo gli ultimi minuti di gara. Nella parte precedente della partita si danno lo scambio in avanti. Entrambi giocano spalle alla porta e tutti e due hanno il compito di far salire la squadra e lo fanno molto bene.
 
 
 
©2016-2019 Alberto Tiddia - Riproduzione vietata.