Elenco Tornei
Storico MSP C7
Storico ALANtornei
InterAziendale 2017/18
Dati Torneo
 Riepilogo
 Calendario
 Classifica
 Marcatori
 Disciplina
 Squadre
 Qualificate
 Comunicati
 Il Punto
 Regolamento e Formula
 Campi
 Premiazioni
 Statistiche
 Best Player
 Area Riservata
Informazioni
 Chi Siamo
 Contattaci
 In caso d'infortunio
 Arbitri MSP
 Smartphone
 Convenzioni
 Modelli Vari
Cerca
MARACANA' INTERAZIENDALE 2018/19 CRONACA
Giornata Data Ora Campo Squadre Ris. Opzioni
1a Divisione
11a giornata

       
GIO 18/04/2019 19:00 DonBosco-A  Ass.For. Cral Regione
-  Algida Soccer
Spano Alessio
Cardu Alessandro
Prenza Davide
0 - 5
Apri in PDF      
CRONACA DELLA PARTITA - [141 view]
Laura
18/04/2019
21:08

6.049 batt.

Algida Soccer conclude con una vittoria la sua strepitosa seconda fase

Ass. For. Cral Regione ai Play off

 

Ennesimo successo e vetta della Prima Divisione consolidata per Algida che batte i Forestali a cui il risultato può andar bene anche se con i tre punti avrebbero potuto evitare il Play Off. Match dai ritmi piuttosto blandi, inizialmente le squadre corte e chiuse impediscono qualunque sviluppo di trame di gioco e si tenta con lanci lunghi a scavalcare la metà campo. Poche le occasioni nel primo tempo, tutte appannaggio di Algida che dalla metà della frazione alza leggermente l’asticella grazie al palleggio e all’intesa. I blu, sfortunati sulla marcatura che sblocca l’incontro e sul raddoppio, non riescono a uscire e le timide velleità in ripartenza vengono frenate dagli avversari. L’inizio ripresa non ha un andamento differente e, quando i Forestali salgono in condizione subiscono il gol che probabilmente chiude i conti e non concretizzano le successive occasioni importanti. Di seguito la cronaca essenziale dell’incontro diretto dal signor Fais.
 
Primo tempo:
 
Algida attacca da sinistra verso destra, i Forestali da destra verso sinistra rispetto alle panchine.
 
- al 1°, tiro da pochi metri di Geri ribattuto da Secci, poi il numero 5 manda alto il tapin.
- al 4°, punizione dalla distanza, Puddu appoggia per Spano A. che calcia centrale, devia col tacco Puxeddu U. spedendo accidentalmente nella sua porta. 0-1 
- al 10°, Spano A. sulla trequarti serve Puddu il cui bel tiro sfiora la traversa con leggera deviazione e palla in angolo. Dagli sviluppi, destro di Prenza ancora di un soffio alto.
- al 13°, bel tiro di Puddu da pochi passi sulla destra dal vertice destro dell’area sul primo palo, Secci respinge.
- al 17°, Demartis all’indietro per Cardu, destro rasoterra sul primo palo di poco a lato.
- al 18°, azione personale di Demartis che salta un uomo e fa partire un sinistro rasoterra a incrociare dalla sinistra verso il secondo palo che viene mandato in angolo.
- al 20°, punizione dalla distanza battuta da Spano I. con potenza, Geri sottoporta colpisce e prende la traversa.
- al 21°, retropassaggio dei blu intercettato da Cardu che manda in rete. 0-2 
 
Secondo tempo:
 
I Forestali attaccano da sinistra verso destra, Algida da destra verso sinistra rispetto alle panchine.
 
- al 1°, Cardu intercetta un pallone sulla trequarti e con il collo del piede destro sfiora l’incrocio vicino.
- all’8°, ripartono i Forestali, Puxeddu D. in avanti per Marongiu che tiene palla, calcia col destro in corsa ma Verafede respinge.
- al 10°, azione personale di Puxeddu D. che avanza, lascia a Cocco e il suo sinistro verso il secondo palo viene ribattuto da Verafede.
- all’11°, bel destro di Spano I. ribattuto da Secci, l’azione prosegue e Prenza in area spalle alla porta col tacco manda in rete. 0-3 
al 13°, contropiede di Algida concluso da un diagonale di Puddu molto bello deviato in corner.
- al 15°, al termine di una bella ripartenza che porta i bianchi sulla trequarti con pochi passaggi, destro di Poddesu dal vertice sinistro spedito in corner da Secci.
- al 17°, Spano A. conquista la sfera e col destro rasoterra va in porta e segna. 0-4 
- al 19°, Spano A. porta palla in ripartenza e il suo destro all’incrocio lontano esce di pochissimo.
- al 21°, Secci ancora sul sinistro di Spano A. Capovolgimento di fronte, bella azione di Troncia che salta un avversario con una veronica poi calcia rasoterra e sfiora il secondo palo.
-al 23°, Verafede salva su Troncia che, lanciato verso la porta, calcia in corsa. Riparte Algida, Poddesu dalla sinistra per Spano A. che ancora una volta non sbaglia. 0-5 
- al 24°, Cocco verticalizza per Marongiu che è bravo a farsi trovare e calciare di prima saltando il portiere ma sfiora l’incrocio.
 
Gli interpreti:
ASS. FOR. CRAL REGIONE: scende in campo con Secci tra i pali, difesa con Puxeddu U. e Angioni, Troncia sulla destra a supporto in fase di non possesso, Puxeddu D. in regia, Marongiu e Cocco in avanti. Secci è il migliore dei forestali, i suoi interventi puliti ed efficaci evitano un passivo peggiore. La squadra oggi non ha la solita grinta, forse mentalmente pesa l’affrontare la prima in classifica. Meglio sicuramente nella ripresa in cui dialogano Troncia (che nel primo tempo provava a intercettare e far ripartire ma senza grossi aiuti) Puxeddu D., Cocco e Marongiu. Puxeddu D. nei primi venticinque minuti non riesce a far girare perché ha pochi palloni giocabili, nel secondo tempo dà due/tre palloni davvero invitanti. Cocco corre tantissimo, prova a tener palla ma è spesso solo. Marongiu ha delle ghiotte occasioni che è abile a procurarsi o si fa trovare nel posto giusto ma non realizza.
ALGIDA SOCCER: schierata inizialmente con Verafede in porta, Spano I. e Spano A. come duo difensivo ma Geri sulla destra scala in fase di non possesso, Puddu a centrocampo, Poddesu alle spalle di Prenza. Verafede è impegnato pochissimo ma non si distrae e quel poco lo fa come deve. Tante azioni passano dai piedi di Spano I., raccordo fondamentale. Puddu, Cardu e Demartis dimostrano di avere quel qualcosa in più per svoltare l’incontro. Tecnica e saltare l’uomo per creare sovranumero. Puddu ha un gran controllo e il suo lavoro a volte poco evidente in mezzo al campo è importantissimo. Cardu va inoltre in rete con furbizia. Grande impegno per Prenza che viene ripagato con il gol.
 
Best player: in una partita inizialmente chiusa e dai ritmi non altissimi, la tripletta di Spano A. è fondamentale per la vittoria. Sempre pronto a farsi trovare nel posto e al momento giusto, rivela una incredibile concretezza che soprattutto è determinante.

©2016-2019 Alberto Tiddia - Riproduzione vietata.