Elenco Tornei
Storico MSP C7
Storico ALANtornei
InterAziendale 2017/18
Dati Torneo
 Riepilogo
 Calendario
 Classifica
 Marcatori
 Disciplina
 Squadre
 Qualificate
 Comunicati
 Il Punto
 Regolamento e Formula
 Campi
 Premiazioni
 Statistiche
 Best Player
 Area Riservata
Informazioni
 Chi Siamo
 Contattaci
 In caso d'infortunio
 Arbitri MSP
 Smartphone
 Convenzioni
 Modelli Vari
Cerca
MARACANA' INTERAZIENDALE 2018/19 CRONACA
Giornata Data Ora Campo Squadre Ris. Opzioni
1a Divisione
3a giornata

       
LUN 15/04/2019 19:00 DonBosco-B  ADEV
Garau Davide
Garau Roberto
-  Algida Soccer
Cardu Alessandro
Deidda Matteo
Flumini Roberto
2 - 3
Apri in PDF      
CRONACA DELLA PARTITA - [152 view]
Andrea
15/04/2019
00:18

7.349 batt.

 

Tre punti e il "Brai": primo trofeo stagionale per Algida Soccer.

 

Al Don Bosco, Casula e compagni vincono in rimonta contro ADev e approfittano della sconfitta del Cral Poste per confermare il primo posto 



Algida Soccer porta a casa il primo trofeo della stagione. La vittoria per 2-3 contro ADev e la contemporanea sconfitta del Cral Poste contro Ennova consegna a Casula e compagni il trofeo “Piergiorgio Brai” assegnato alla prima classificata della Prima Divisione.
ADev (maglia amaranto) parte con Ena, Roberto Garau, Locci, Dessì, Davide Garau, Pinna e Pisanu. Algida (maglia bianca)  risponde con Verafede, Orrù, Casula, Poddesu, Cardu, Puddu, Curreli. Algida parte subito bene con le classifiche azioni in orizzontali e un gioco quasi a memoria. Gli amaranto subiscono gli avversari non sviluppando al massimo le azioni offensive anche per la loro chiusura nella loro metà campo. Crescono con il passare dei minuti. Nel secondo tempo, dopo aver consolidato il vantaggio, Algida fa qualche errore di troppo, forse anche per la mancanza di un vero play per far partire la manovra. Ne approfitta Adev che si chiude per ripartire e approfitta di qualche svista per arrivare al pareggio prima della rete del sorpasso arrivata a metà tempo. La gara è stata diretta dal signor Tesio dell'MSP Sardegna. Due piccole note a margine. La partita di questa sera è stata il derby tra gli Alessandro Casula: stesso nome e cognome, stesso numero di maglia, la numero 19. Seconda nota: al Don Bosco è ripartita la stagione delle zanzare.
 
Primo tempo
1’ – Pronti, via: botta di Curreli che riceve spalle alla porta e conclude di prima. Ena respinge. Un minuto dopo, Cardu recupera palla sulla trequarti, si invola sulla sinistra e calcia in corsa ma l’estremo difensore è ancora attento e chiude lo specchio della porta
4’ – Imbeccata sulla destra per Poddesu che al limite dell’area trova un rasoterra che Ena ferma prima che il pallone possa passare sotto il corpo del portiere
7’ – Verafede sbaglia un passaggio ad un suo compagno in area di rigore, ne approfitta Pisanu che intercetta e colpisce ma manda a lato
12’ – Tre occasioni per Algida nella stessa azione con Poddesu da destra e Cardu da sinistra della porta difesa da Ena che risponde in presa plastica e manda in angolo
13’ – Avanzata di Atzori che parte da sinistra, converge ed entrare in area cerca il tiro sul primo palo, Verafede respinge con i piedi
16’ –  GOL! Lancio con il contagiri per il neo entrato Deidda sulla metà campo per Cardu che la spizza di testa e prende in controtempo Ena. 0-1!  
19’ – Casula sulla destra, assist in orizzontale per Flumini che calcia sul palo opposto, Ena si distende ancora una volta
22’ – Curreli trova il corridoio giusto dalla sua metà campo per Cardu che riceve sulla trequarti, controlla e trova il tiro in corsa che si spegne a lato di pochissimo
 
Secondo tempo
3’ –  GOL! Puddu per linee centrali, allarga a destra per Cardu che sulla destra trova un cross teso sul quale arriva il piede di Flumini, Ena non trattiene e la palla finisce in rete. 0-2!
6’ – GOL! Calcio d’angolo dalla destra battuto da Atzori, palla tesa in mezzo all’area dove trova Roberto Garau che può girare in rete e realizzare la rete della ripartenza. 1-2!
11’ – Calcio di punizione di Casula sulla trequarti: il tiro “a scendere” calciato dal giocatore di Algida finisce sopra la traversa
13’ –  GOL! Palla dalla metà campo per ADev, in area di rigore Algida saltano Verafede, Casula e un giocatore amaranto. I due compagni di squadra non si capiscono e finiscono a terra. Il pallone arriva sui piedi di Davide Garau che da due passi può solo mettere in rete. 2-2!
14’-   GOL! La rete del sorpasso arriva immediatamente: palla sulla destra per Deidda che dal limite dell’area trova il rasoterra vincente sul primo palo. 2-3!
22’  - Palla per Curreli che parte da sinistra, salta un avversario, converge e va al tiro ma Ena respinge con i piedi
23’ – Atzori avanza centralmente e conclude: palla alta sopra la traversa. Due minuti dopo, contropiede Algida con Curreli che alza la testa e serve Puddu che cerca il pallonetto ma la palla esce alta.
Tesio fischia la fine delle ostilità. I tre punti di questa sera proiettano Algida Soccer a quota 26 e al primo posto assicurato nella Prima Divisione. ADev resta ferma a quota 12 con il settimo posto quasi assicurato in attesa della gara di GSA.  
 
I migliori  
ADev
Ena si conferma, ancora una volta, uno dei portieri più in forma del campionato. Senza di lui, il risultato sarebbe stato sin da subito a favore di Algida ma le sue parate hanno tenuto la gara in bilico. Portierone. Roberto Garau e Locci, al centro della difesa, hanno il loro bel da fare nel controllare gli avversari che sgusciano sulle fasce e si presentano davanti a loro. Il primo è sempre  pulito negli interventi mentre il secondo cerca spesso i compagni con alcuni lanci lunghi. A metà campo, funziona bene la linea formata da Atzori, Davide Garau e Dessì. Tutti e tre molto rapidi e concentrati. Il primo va spesso incontro al pallone e contrasta spesso gli avversari per bloccare le loro avanzate. Il numero 10 gioca meglio nel secondo tempo quando può sfruttare la sua spinta per puntare il difensore mentre Dessì quando ha qualche metro a disposizione può far male. Pisanu gioca come terminale offensivo. L’attaccante è il giocatore più avanzato ma spreca qualche occasione di troppo per fare male.
 
Algida Soccer
In difesa bene Casula che cerca di fare un po’ di ordine e fa ripartire la manovra con i lanci lunghi a cambiare il gioco per mettere i compagni in posizione migliore. Buona prova anche per Poddesu  che con il suo rapido cambio di passo mette in difficoltà la retroguardia avversaria. A metà campo, Ivan Spano cerca di dettare i tempi ma preferisce giocare qualche metro in avanti e servire i compagni dal limite dell’area. Cardu gioca spesso largo sulla sinistra pronto ad usare alla perfezione il suo destro a giro. Il gol del vantaggio lo realizza dalla parte opposta rispetto alla sua zona confort. Mauro Deidda conquista la palma di migliore in campo al Don Bosco. Corre, lotta, fa della grinta il suo punto forte ma tra le motivazioni più importanti c’è lo zampino nel gol del vantaggio e la rete del definitivo 2-3 che manda lui e i suoi compagni a conquistarsi il primo posto. Puddu e Curreli sono quasi sempre i più pericolosi. Il primo va spesso a prendere palla anche qualche metro indietro rispetto alla sua posizione di partenza e cerca il tiro da più di una posizione. Il numero 3 è un’altra freccia nell’arco di Algida: parte palla al piede, si libera del suo avversario e calcia. Anche lui da quasi tutte le posizioni. Quando si lancia in velocità diventa imprendibile.
©2016-2019 Alberto Tiddia - Riproduzione vietata.