Elenco Tornei
Storico MSP C7
Storico ALANtornei
InterAziendale 2017/18
Dati Torneo
 Riepilogo
 Calendario
 Classifica
 Marcatori
 Disciplina
 Squadre
 Qualificate
 Comunicati
 Il Punto
 Regolamento e Formula
 Campi
 Premiazioni
 Statistiche
 Best Player
 Area Riservata
Informazioni
 Chi Siamo
 Contattaci
 In caso d'infortunio
 Arbitri MSP
 Smartphone
 Convenzioni
 Modelli Vari
Cerca
MARACANA' INTERAZIENDALE 2017/18 CRONACA
Giornata Data Ora Campo Squadre Ris. Opzioni
Girone A
8a giornata

       
VEN 15/12/2017 19:00 DonBosco-A  AdE
Melari Francesco
-  Cral Pal.Giustizia CC
1 - 0
Apri in PDF     
CRONACA DELLA PARTITA - [352 view]
MarcoF
15/12/2017
22:00

6.573 batt.

IMPRESA ADE!

Senza cambi e con due giocatori acciaccati, AdE soffre ma regge l'urto. Poi il goal partita che stende uno sfortunato e sprecone Cral Palazzo Giustizia CC.


Al triplice fischio, l'esultanza è degna di una squadra che ha appena vinto una finale di coppa. Ma, in fin dei conti, l'impresa di oggi per AdE vale forse anche più di una coppa alzata al cielo. Senza cambi, con una formazione rimaneggiata che ha poi subito ulteriori scossoni a gara in corso (brutta botta allo stinco per Melari, dolorosi crampi per Martella), Seruis e compagni sono infatti riusciti a conquistare comunque l'intera posta in palio contro una buona squadra come il Cral Palazzo Giustizia CC, che ha sbattuto contro il muro eretto dalla difesa avversaria (e, in qualche caso, dalla sfortuna: vedi i tre legni colpiti).
Al netto dei pali/traverse, però, resta la gioia di AdE per un risultato forse insperato, ma colto col coltello fra i denti, con grande spirito di sacrificio e dedizione, e la rabbia del Cral Palazzo Giustizia CC, per una serata dove è andato tutto storto: oltre ai già citati legni colpiti, sono stati davvero troppi gli errori sottomisura dei rossi, che hanno condizionato l'esito del match.

Di seguito, la cronaca essenziale del match diretto dal sig. Perria, dell'MSP Sardegna.

PRIMO TEMPO:

3' - Subito Cral Palazzo Giustizia CC pericoloso: Paulis ci prova dalla distanza, ma il suo destro un po' strozzato sbatte contro la base del palo.
5' - Ancora Paulis pericoloso con una bella incursione in area, ma Magnanenzi lo mura in uscita.
7' - Ancora un brivido per AdE: Podda devia leggermente sotto porta una conclusione dalla distanza, Magnanenzi non si lascia sorprendere.
14' - Melari prova a rispondere al Cral Palazzo Giustizia CC, ma svirgola malamente una buona palla da colpire al volo e l'occasione sfuma.
15' - Ancora super Magnanenzi a negare il goal di Podda, addirittura con la faccia. Il numero 12 dei blu si riprende subito.
17' - Doppio tentativo Cral Palazzo Giustizia CC: prima ci prova Zuddas da calcio piazzato, ma la palla termina in angolo. Dal corner, Paulis svetta più alto di tutti, ma Magnanenzi si rifugia nuovamente in calcio d'angolo.
24' - Gran tiro da fuori di Montano, Magnanenzi risponde ancora una volta presente.

SECONDO TEMPO:

30' - Cral Palazzo Giustizia CC sempre all'assalto del fortino AdE: Paulis ci riprova con un bel diagonale mancino, ma la palla termina di poco sul fondo.
31' - Incredibile flipper davanti alla linea di porta difesa da Magnanenzi: tra salvataggi e rimpalli, la palla non varca la linea.
34' - Bella puntata dalla distanza di Catagnoti, ma la palla termina a lato.
41' - Punizione in attacco per AdE: ci prova Chessa, nel suo sinistro c'è potenza ma non precisione e Lombardi blocca facilmente.
43' - Difesa AdE un po' in bambola: un evitabile rimpallo regala a Paulis una buona chance, ma il bomber dei rossi chiude troppo l'angolo del suo sinistro.
44' - GOAL! INCREDIBILE: ADE IN VANTAGGIO! Nel momento di maggiore sofferenza e con l'uomo più malconcio, AdE trova il goal: è infatti proprio Melari, claudicante per una brutta botta allo stinco, a trovare lo spunto giusto e battere Lombardi con un destro potente e preciso. (1-0)
47' - Bella girata di Montano dal limite, la palla esce di poco.
49' - Non è proprio serata per Cral Palazzo Giustizia CC! Prima Montano, con una gran botta forse leggermente deviata da Magnanenzi, coglie un clamoroso palo. Pochi secondi dopo, Catagnoti di testa pizzica la parte alta della traversa.

I SINGOLI:

AdE -
Il catenaccio può forse far storcere il naso, ma AdE non poteva fare altrimenti. I ragazzi in blu hanno dato dimostrazione di grande tenacia, grinta e voglia, lottando con le unghie e con i denti, senza badare allo stile quanto all'efficacia. E, col senno di poi, hanno avuto ragione. Tuttavia, il premio di migliore in campo non va ad un difensore o al portiere, ma a Melari (). Il perché? Semplice: Melari questa sera ha proprio incarnato quella tenacia e quella voglia di cui parlavo prima, decidendo di restare in campo nonostante un evidente gonfiore poco sotto il ginocchio. Vistosamente claudicante, è andato persino a saltare nella propria area di rigore, levando dalla testa di un avversario il pallone del possibile 0-1. E, poco dopo, come se niente fosse, salta secco un avversario e spara di destro a fil di palo. Quasi da favola! Magnanenzi è l'altro grande protagonista del match, con una incredibile serie di parate, in particolare nel primo tempo. Nella ripresa, commette qualche errore di troppo, regalando troppo spesso la palla agli avversari su rinvio, ma si fa perdonare sporcando quasi impercettibilmente la conclusione dalla distanza di Montano, mandandola sul palo. Una dovuta menzione va fatta anche per l'altro acciaccato di turno, Martella, che ha subito due dolorosissimi crampi al polpaccio: il numero 99, però, proprio non se l'è sentita di lasciare i suoi in sei, e dopo qualche minuto di riposo ha deciso di tornare in campo. Fra i difensori, grandi protagonisti della sfida, si mette in luce in particolare Chessa, autore di alcune pregevoli chiusure difensive.

Cral Palazzo Giustizia CC - La cronaca parla già abbastanza chiaro: per i rossi è stata una serata storta, dove l'imprecisione e la sfortuna da una parte e la grinta e tenacia di AdE dall'altra hanno impedito di ottenere quantomeno un pari. Fra coloro che ci hanno provato di più e sono andati più vicini al goal troviamo sicuramente Paulis, che più di una volta ha gelato il sangue agli avversari. Il palo, colto già al terzo minuto di gioco, non lo demoralizza, ma tutti i suoi tenativi sono infruttuosi: la porta questa sera è davvero stregata. Podda è invece un po' meno incisivo del compagno, ma ha comunque anche lui le sue buone chance, tra primo e secondo tempo: Magnanenzi però non gliene lascia passare una. Sugli scudi anche Catagnoti e Montano, che portano a casa un legno a testa, completando così il triste quadro della serata: Montano in particolare termina la sfida in crescendo, risultando particolarmente pericoloso con i suoi tiri da fuori. Catagnoti, invece, porta scompiglio in area su palle inattive, cercando di far valere i suoi centimetri, ma ahilui non bastano.
©2016-2019 Alberto Tiddia - Riproduzione vietata.