Elenco Tornei
Storico MSP C7
Storico ALANtornei
InterAziendale 2017/18
Dati Torneo
 Riepilogo
 Calendario
 Classifica
 Marcatori
 Disciplina
 Squadre
 Qualificate
 Comunicati
 Il Punto
 Regolamento e Formula
 Campi
 Premiazioni
 Statistiche
 Best Player
 Area Riservata
Informazioni
 Chi Siamo
 Contattaci
 In caso d'infortunio
 Arbitri MSP
 Smartphone
 Convenzioni
 Modelli Vari
Cerca
MARACANA' INTERAZIENDALE 2017/18 CRONACA
Giornata Data Ora Campo Squadre Ris. Opzioni
Fase Finale
Playoff

       
MER 18/04/2018 19:00 Newton  AdE
Scuncio Antonio
-  Cral E.Mattei
Picciau Leonardo
Pigliacampo Marcello
2 - 3
Apri in PDF      
CRONACA DELLA PARTITA - [202 view]
Andrea
18/04/2018
01:27

7.699 batt.

Cral Mattei, la rimonta vale gli ottavi di finale

Al Newton, delusione per AdE: in due minuti passa dal 2-1 al 2-3 


Per il Cral E.Mattei una rimonta che vale gli ottavi di finale. Nel playoff della Seconda Divisione del Torneo Maracanà, Lubrano (oggi in veste di mister) e compagni hanno battuto AdE per 2-3 e si sono guadagnati il pass per la fase finale. AdE (maglia blu) parte con Siani tra i pali, Chessa, Calandra, Manzi, Licheri, Scuncio e Melari. Cral Mattei (maglia giallofluo) risponde con Canu in porta, poi Espa, Meloni, Scalas, Picciau, Pigliacampo e Lecis. Nel primo tempo, ritmi alti sin dall'avvio della gara con AdE tutta dietro la linea di palla, ad eccezione di Melari, che prova qualche lancio lungo proprio all'indirizzo del numero 11. Il Cral si fa pericoloso in alcune azione in contropiede anche se spesso si affida alle azioni dei singoli. Nei secondi venticinque minuti, i giallofluo si portano in vantaggio e AdE è costretto a rimettere in ordine le idee prima della rete del pareggio. A tre dalla fine, i blu passano in vantaggio ma poco dopo il Cral, che sa bene che un pari sarebbe inutile per la sua qualificazione, ci crede fino all'ultimo e ribalta il risultato in modo rocambolesco. Gara sugli scudi per entrambi i portieri, protagonisti di parate importanti che hanno cambiato il corso della partita. La gara, giocata al Newton, è stata diretta dal signor Piras dell'MSP Sardegna.


Primo tempo
4' – Rimessa laterale dalla sinistra per Cral Mattei, palla al centro per Pigliacampo che gira in rete ma Siani respinge, sulla seconda palla arriva Lecis che spara alto
6' – Scuncio prende la mira e colpisce con una conclusione forte, grande respinta di Canu con la mano di richiamo
8' – Calcio di punizione battuto da Espa, respinto dalla barriera. Prima dell'uscita del pallone dal fondo, Lecis recupera la sfera, allarga a destra per Pigliacampo che mette al centro un cross per Picciau che stacca di testa ma manda a lato
11' – Calcio di punizione di Lecis da destra a giro: il pallone diretto sotto il sette viene scacciato via da Siani che manda in angolo
18' – Espa esce da una azione di batti e ribatti e dal centro trova un tiro che esce di poco sul fondo. Poco dopo, Soru libera il destro sul quale Canu manda in angolo. Dal corner, la palla arriva al centro dell'area sui piedi di Calandra ma l'estremo difensore del Cral e Marini gli chiudono lo specchio della porta.
22' – Manzi sale sulla sinistra e mette al centro un pallone per Scuncio che calcia alto sopra la traversa


Secondo tempo
4' – Espa calcia forte dalla trequarti, la palla sbatte prima sulla parte interna della traversa, poi sulla linea e torna in campo. Cral Mattei chiede la rete ma Piras fa proseguire
6' – Calandra riceve dalla destra e al centro dell'area gira in rete ma Canu si fa trovare pronto e manda in angolo
7' - GOL! Contropiede orchestrato da Scalas sull'out destro, cross teso al centro per Picciau che da terra manda in rete. 0-1! 
8' – Cross dalla destra per Melari che in area di rigore si coordina e colpisce con una rovesciata: il gesto atletico è ottimo ma la palla finisce fuori. Poco dopo, ci prova Lecis dalla sinistra con una botta dal limite che trova Siani preparato a respingere da terra con la punta del piede
10' - GOL! AdE trova la rete del pareggio: calcio d'angolo battuto da Melari sulla destra, palla bassa che arriva in area per Scuncio che da pochi passi colpisce e mette in rete. 1-1!
16' – Meloni largo sulla sinistra trova un pallonetto in corsa, Siani è reattivo e toglie dalla palla dalla porta per un gol quasi fatto
20' – Lecis prende palla sulla destra a converge verso il centro, il suo movimento in orizzontale porta con se due difensori e libera Meloni dalla marcatura e lo lascia libero di concludee alto sopra la traversa
21' - GOL! Manzi sale sulla sinistra e serve Melari che entra in area di rigore, Canu lo aggancia e Piras decreta il calcio di rigore. Dal dischetto, Scuncio si incarica della battuta, manda la palla sotto la traversa e porta avanti i suoi. 2-1!
22' - GOL! Pronti, via, il Cral trova la rete del pareggio. Espa serve Pigliacampo che dalla distanza prende la mira: il suo tracciante passa tra le gambe degli avversari e si deposita tra palo e portiere. 2-2! Con questo risultato, AdE accede agli ottavi.
24' – GOL! Un giro di lancette e il risultato cambia completamente. Lancio lungo di Marini dalla sua metà campo, Scuncio prova un retropassaggio ma regala un calcio d'angolo ai giallofluo. Piglicampo batte velocemente il corner dalla destra e mette al centro per Lecis che fa da sponda per Picciau che mette dentro rasoterra per il gol del 2-3! La gioia del Cral è incontenibile. 
Dopo due minuti di recupero, Piras fischia la fine delle ostilità. AdE chiude il torneo con nove vittorie, due pareggi e nove sconfitte. Per il Cral E.Mattei, la remuntada di oggi la proietta all'ottavo di finale mercoledì 2 maggio alle ore 19.00 sul campo del Don Bosco contro gli agguerriti Vigili del Fuoco, secondi in classifica in Prima Divisione.

I migliori
AdE
Che gara per Siani. L'estremo difensore dei blu si fa sempre trovare pronto con parate che hanno del clamoroso. Sulla destra, piccola nota per Milone, utilizzato per una piccola parte della gara ma che è stato in grado di prendere il posto del suo compagno senza mai mollare un metro. A centro della retroguaria, Calandra è bravo negli anticipi e cerca di tenere alta la tensione della gara. Non disdegna qualche progressione palla al piede in avanti. Sulla sinistra, Manzi si inserisce molto spesso per creare superiorità numerica e farsi pericoloso. Quanta corsa e quante occasioni da fuori area per Scuncio, croce e delizia della squadra. Con i suoi gol manda prima la gara sulla parità e poi in vantaggio dopo la realizzazione dal dischetto. A pochi secondi dal termine, regala il calcio d'angolo che il Cral Mattei sfrutta a dovere. Il capocannoniere di AdE, Melari, resta a secco nella gara che vale la stagione. Il numero 11 si muove molto, controlla i palloni giusti ma non trova il guizzo giusto.

Cral E.Mattei
Come il suo collega dall'altra parte del campo, Canu tra i pali sfodera una prestazione di alto livello togliendo dalla porta palloni che avrebbero fatto gioire AdE. In difesa, Marini ha in Melari un cliente più che difficile ma il numero 6 riesce a controllarlo e non gli pemette mai di essere davvero pericoloso. Largo sulla destra Espa si conferma giocatore dal gran passo e pericoloso qualche ha un paio di metri dai campo libero davanti a sé. Dall'altra parte del campo, Scalas ci mette tutta la grinta di sempre. Una progressione sulla fascia oppure una punta rapida pronto allo scatto, a lui non cambia: ci mette sempre l'anima.  Pigliacampo gioca tra le linee. Il numero 9 lotta fino all'ultimo su tutti i palloni e si arrabbia con i compagni quando qualche azione non va a buon fine. Leonardo Picciau è freddo, lucido e con la sua rete quasi allo scadere regala il gol del 2-3 che vale la qualificazione agli ottavi. Il numero 10 si merita ampiamente la palma di migliore in campo al termine di una gara di alto livello. Buona gara anche per Lecis, il più avanzato della squadra che fa molto movimento, anche spalle alla porta, per portare con se i marcatori di Picciau e Pigliacampo e lasciarli liberi di colpire.
©2016-2019 Alberto Tiddia - Riproduzione vietata.