Elenco Tornei
Storico MSP C7
Storico ALANtornei
InterAziendale 2017/18
Dati Torneo
 Riepilogo
 Calendario
 Classifica
 Marcatori
 Disciplina
 Squadre
 Qualificate
 Comunicati
 Il Punto
 Regolamento e Formula
 Campi
 Premiazioni
 Statistiche
 Best Player
 Area Riservata
Informazioni
 Chi Siamo
 Contattaci
 In caso d'infortunio
 Arbitri MSP
 Smartphone
 Convenzioni
 Modelli Vari
Cerca
MARACANA' INTERAZIENDALE 2017/18 CRONACA
Giornata Data Ora Campo Squadre Ris. Opzioni
1a Divisione
10a giornata

       
VEN 23/03/2018 19:00 Newton  Cagliari Back School
Cocco Alessandro
Oppo Fabrizio
gioco scorretto Astero Simone
-  A-DEV
Madau Sergio
gioco scorretto Mocci Enrico
gioco scorretto Sirigu Gianluigi
2 - 3
Apri in PDF     
CRONACA DELLA PARTITA - [337 view]
Laura
23/03/2018
21:18

5.926 batt.

A-Dev, che rimonta con l’uomo in meno!

Cagliari Back School getta una vittoria che aveva in tasca

 

Succede quello che non ti aspetti. A-Dev rimane in sei per l’espulsione di un giocatore al 9° della ripresa, subisce il 2 a 0 avversario e invece di soccombere ribalta il risultato. E’ proprio il rosso a dare energie agli amaranto mentre i biancazzurri si spengono, probabilmente sicuri di aver già vinto. L’incontro si era aperto con Cagliari Back School che provava a fare la partita ma nei primi dieci minuti le occasioni latitavano. Quando A-Dev accelera gli avversari seguono a ruota, aumentando il peso in attacco e la frazione prosegue equilibrata con gli amaranto più aggressivi, forti anche di una inferiore età media, e i biancazzurri bravi a sfruttare con esperienza gli spazi concessi. Nella ripresa Cbs si porta in vantaggio ma poi arretra, lasciando un solo uomo davanti, A-Dev ne approfitta e preme e, nonostante subisca il raddoppio un minuto dopo essere rimasta in inferiorità numerica, non si arrende e va a vincere forte anche del fatto che Cagliari Back School abbia mollato. Di seguito la cronaca essenziale dell’incontro diretto dal signor Bassu.
 
Primo tempo:
 
A-Dev attacca da sinistra verso destra, Cagliari Back School da destra verso sinistra rispetto alle panchine. 

- al 10°, cross dalla destra di Pinna A. per l’inserimento sul secondo palo di Mocci che colpisce di testa verso il secondo palo spedendo fuori.
- all’11°, Astero conquista palla in fascia, avanza e fa partire un destro che termina di pochissimo alto.
- al 12°, sponda di Oppo spalle alla porta dal limite per Calledda, destro rasoterra che lambisce il palo alla destra del portiere.
- al 13°, un rimpallo favorisce Pinna A., diagonale rasoterra dal limite verso il secondo palo di poco a lato.
- al 15°, bella azione veloce di prima, Tola allarga sulla sinistra per Calledda che mette in mezzo per Oppo, destro però alto.
- al 21°, Calledda conquista palla e serve Cocco A. che si accentra contrastato, calcia rasoterra e spedisce di poco fuori. Poco dopo, è Oppo a conquistare la sfera e allarga per Astero che colpisce in corsa col destro, Pinna B. blocca. Ancora Pinna B. nell’azione successiva su colpo di testa all’indietro in area piccola di Oppo.
- al 24°, Barabino servito in area, è solo, destro sul secondo palo a lato. Capovolgimento di fronte, Oppo contrastato al limite dell’area calcia col destro ma manda a lato.
 
Secondo tempo:
 
Cagliari Back School attacca da sinistra verso destra, A-Dev da destra verso sinistra rispetto alle panchine.
 
-  dopo 40 secondi, Tola per Cocco A. che in area vince una serie di rimpalli e alla fine col destro in mischia spedisce in rete. 1-0 
- al 2°, Madau serve Barabino, destro sul primo palo che colpisce in pieno.
- al 4°, Madau conquista palla, avanza, destro potente che lambisce il secondo palo.
- al 9°, secondo giallo per Sirigu e conseguente espulsione per lui.
- al 10°, Tola calcia dalla trequarti, Pinna B. respinge, tapin vincente col destro di Oppo. 2-0 
- al 12°, Garau D. mette in mezzo dalla sinistra, velo di Giustino a protezione della palla che arriva sui piedi di Madau, destro sul secondo palo e rete. 2-1 
- al 14°, Madau dalla sinistra defilatissimo calcia col destro sul secondo palo e segna. 2-2 
- al 18°, Cocco A. all’indietro per Laconi, destro sul secondo palo che sfiora il sette.
- al 19°, Dessì serve Madau che avanza nonostante un avversario, destro all’ingresso dell’area respinto da Verafede.
- al 22°, punizione dalla grandissima distanza battuta da Madau con un destro che entra in rete. 2-3 
 
Gli interpreti:
CAGLIARI BACK SCHOOL: inizialmente schierata con Verafede tra i pali, Astero, Oppo e Calledda in difesa, Tola in regia, Cocco A. e Cocco F. in avanti. Bene nel primo tempo, nella ripresa c’è un calo mentale inspiegabile. Verafede probabilmente ha delle responsabilità sulle due reti che ribaltano il risultato anche se va sottolineata la bravura dell’avversario. Calledda e Astero nel primo tempo ripiegano molto bene e avanzano se hanno campo aperto, Oppo si sposta in attacco già nella prima frazione (Laconi al centro della retroguardia), giocando di sponda e correndo parecchio. Nella seconda è marcato stretto (a uomo) e soffre molto anche e soprattutto perché la squadra è arretratissima e lui si ritrova solo e con pochi aiuti. Riesce comunque a segnare. Nei primi 25 minuti, Tola interdisce e tanta corsa per Cocco A. Tola è poi protagonista in entrambi i gol, Cocco sul primo e provano a dare una mano a Oppo.
 
A-DEV: scende in campo con Pinna B. in porta, Dessì, Garau R. e Mocci in difesa, Atzori in regia, Pinna A. e Barabino in attacco. Ottimo lavoro difensivo di Garau R. (chiude, interviene, anticipa) e di Mocci e Dessì a coprire in fascia. Atzori mette in luce le sue solite energie inesauribili, contrasta e fa girare la palla. Barabino si fa sempre trovare al posto giusto, è piuttosto sfortunato al tiro, colpisce anche un palo. Locci nella ripresa marca stretto l’unico attaccante di Cbs ed è molto bravo a limitarlo, Garau D. e Giustino giocano pochi minuti ma danno il loro apporto, soprattutto per confezionare la rete che riapre il match e dà speranze.
 
Best player: salito in cattedra ben prima di essere rimasti in sei, Madau continua a trascinare la squadra nella ripresa quando rimane in inferiorità numerica. Sempre nel vivo, per lui non c’è solo la tripletta, assolutamente determinante, ma anche contrasti vincenti, ripiego e tanta grinta.

©2016-2019 Alberto Tiddia - Riproduzione vietata.