Elenco Tornei
Storico MSP C7
Storico ALANtornei
InterAziendale 2017/18
Dati Torneo
 Riepilogo
 Calendario
 Classifica
 Marcatori
 Disciplina
 Squadre
 Qualificate
 Comunicati
 Il Punto
 Regolamento e Formula
 Campi
 Premiazioni
 Statistiche
 Best Player
 Area Riservata
Informazioni
 Chi Siamo
 Contattaci
 In caso d'infortunio
 Arbitri MSP
 Smartphone
 Convenzioni
 Modelli Vari
Cerca
MARACANA' INTERAZIENDALE 2017/18 CRONACA
Giornata Data Ora Campo Squadre Ris. Opzioni
1a Divisione
7a giornata

       
MAR 20/02/2018 18:00 DonBosco-A  Arma C.C.
Padovano Francesco
Bassetto Andrea
Gagliardi Salvatore
-  Cral Pal.Giustizia CC
Vaquer Michele
Pibiri Andrea
4 - 5
Apri in PDF     
CRONACA DELLA PARTITA - [300 view]
Laura
20/02/2018
20:27

6.717 batt.

A Cral Pal. Giustizia il derby tra Carabinieri

Battuta una mai doma Arma CC

 

Quarta vittoria consecutiva per Cral Pal. Giustizia CC che contro i cugini di Arma CC sembra confermare di aver intrapreso la strada giusta in questa seconda fase del torneo. Minuti inziali bilanciati, composti da buone intenzioni, squadre volenterose ma entrambe ben chiuse e il tiro dalla distanza spesso è l’unica soluzione possibile. I due centri a metà primo tempo cambiano le cose, si intensificano gli inserimenti che, uniti a più passaggi palla a terra, consentono di entrare in area o comunque portarsi agevolmente ai limiti della stessa. Cral Pal. Giustizia ha il gran merito di entrare in campo con una leggera marcia in più nella ripresa ma paradossalmente la sua terza rete, e conseguente doppio vantaggio, riequilibra il match che si fa intenso, ancora più combattuto, carico di capovolgimenti di fronte e di gol. Di seguito la cronaca essenziale dell’incontro diretto dal signor Tuveri.
 
Primo tempo:
- al 3°, ripartenza dei rossi, destro di Pibiri dalla trequarti, Sebis si oppone con il corpo deviando in angolo.
- al 4°, bella azione sfruttando potenza e tecnica di Sebis che scarica poi il destro dal vertice sinistro dell’area, Lombardi respinge. Capovolgimento di fronte, Pibiri conquista palla e batte la punizione dal limite, Provenzano ribatte con il piede.
- al 7°, botta nello spazio tra la trequarti e il limite dell’area di Pibiri, ancora Provenzano che si ripete poco dopo sul tiro direttamente dalla bandierina di Concas.
- all’11°, ripartenza velocissima di Cral Pal. Giustizia, destro in corsa rasoterra sul primo palo di Vaquer che si insacca all’angolino alla sinistra del portiere. 0-1 
- al 12°, punizione dalla distanza leggermente decentrata sulla sinistra battuta da Padovano con un destro a filo d’erba verso il secondo palo che entra in rete. 1-1 
- al 16°, azione centrale di Sebis con diagonale a sorpresa che sfiora il secondo palo. Poco dopo, Bassetto salta un avversario in area, sulla sinistra, e calcia ma Lombardi manda in angolo. Padovano batte per l’inserimento di Fanti sul secondo palo, colpo di testa spedito in corner ancora dal portiere.
- al 22°, Vaquer avanza palla al piede, entra in area, contatto con Vettese e per l’arbitro è rigore. Batte lo stesso numero 9 e non sbaglia. 1-2 
 
Secondo tempo:
- al 3°, destro di Calaresu dalla distanza a spiovere, centrale, Provenzano in angolo.
- al 4°, Pibiri conquista una punizione al limite destro dell’area, batte Vaquer sul primo palo, Gagliardi respinge davanti alla linea di porta.
- al 6°, Paulis batte un corner dalla destra e pesca Pibiri sul secondo palo, colpo di prima in diagonale che si insacca. 1-3 
- al 7°, bel tiro dal limite di Gagliardi che entra in porta sul primo palo. 2-3 
- al 14°, ripartenza portata avanti da Bassetto, avanza palla al piede allargandosi sulla sinistra e calcia, Lombardi in angolo. Dagli sviluppi sponda di testa di Bassetto per Fanti sul secondo palo, il suo tiro finisce di poco a lato. L’azione riprende, ancora Arma CC con il destro in area di Padovano che leggermente deviato in corner.
- al 15°, azione personale centrale di Pibiri che scarica il tiro dal limite e sigla il 2-4 
- al 17°, lancio lungo dalle retrovie per Vaquer che segue la traiettoria della palla e con gran senso della posizione, tecnica e cattiveria incrocia e col sinistro in corsa all’ingresso in area spedisce sul secondo palo. 2-5 
- al 19°, capovolgimento di fronte veloce, Sebis per Padovano che col destro sul primo palo fa gol. 3-5 
- riprende l’azione e stavolta è Bassetto dal limite a spedire sul secondo palo. 4-5 
- al 22°, rigore per Arma CC, Bassetto batte centralmente e Lombardi respinge, il tapin di Padovano termina alto.
 
Gli interpreti:
ARMA CC: schierata inizialmente con Provenzano tra i pali, difesa a due composta da Vettese e Marini, centrocampo folto con Fanti, Sebis e Colucci (anche se in fase di non possesso tutti e tre scendono notevolmente a dare una mano), Bassetto in attacco. Provenzano è protagonista soprattutto nella prima fase del match, quando respinge non pochi tiri insidiosi di Pibiri e compagni. Bene la difesa nonostante l’avversario non facile, soprattutto nel primo tempo, nella ripresa saltano gli schemi e si soffre perché è tutta la squadra sbilanciata in avanti e meno propensa alla copertura. E’ dai piedi di Fanti (bravo anche a coprire) che per la maggior parte delle volte riparte l’azione, altrimenti è Sebis a occuparsi dell’impostazione della manovra, ancora di più quando Fanti esce per rifiatare. Sebis dà inoltre ordine a metà campo e serve un assist. Bassetto è spesso lasciato solo là davanti, idem Oliviero quando lo sostituisce, e deve quindi lottare per conquistare e tenere palla. Un pochino meno quando entra Padovano che, nemmeno ha messo piede in campo e posizionatosi sulla fascia sinistra, sigla una rete. Rispetto a Colucci, nel primo tempo copre leggermente meno (ma nella ripresa ripiega maggiormente) però garantisce spinta e fantasia fondamentale per la fase offensiva. Bene Gagliardi, un gol per lui e un altro quasi fatto avversario che salva sulla linea.
 
CRAL PAL. GIUSTIZIA CC: scende in campo con Lombardi in porta, Deidda, Calaresu e Concas in difesa, Pibiri in regia, Paulis e Vaquer in attacco. Lombardi quando può dare il suo apporto risponde presente, supportato da una difesa ben assortita, più esposta nella ripresa come quella avversaria perché l’andamento della gara ha modificato equilibri e coperture. Calaresu si sposta in fascia nel secondo tempo (prova a sganciarsi e portarsi in avanti) e centralmente gioca Marras. Vaquer trasforma in oro tutto ciò che tocca ma questo ormai lo sappiamo. Concreto, spietato, fa sembrare facile cose difficili come il suo terzo gol di oggi, davvero bello per tecnica, senso della posizione e cattiveria.
 
Best player: Pibiri è l’autentico pericolo dai primissimi minuti con le sue botte potenti. Sempre nel vivo, dà ordine e manovra il gioco a centrocampo. Sigla una doppietta e la seconda rete personale dà coraggio alla squadra perché va a staccare nuovamente gli avversari nel momento cruciale, cioè quando sembrano vicini al pareggio, anche se l’incontro rimane apertissimo fino al triplice fischio.

©2016-2019 Alberto Tiddia - Riproduzione vietata.