Elenco Tornei
Storico MSP C7
Storico ALANtornei
InterAziendale 2017/18
Dati Torneo
 Riepilogo
 Calendario
 Classifica
 Marcatori
 Disciplina
 Squadre
 Qualificate
 Comunicati
 Il Punto
 Regolamento e Formula
 Campi
 Premiazioni
 Statistiche
 Best Player
 Area Riservata
Informazioni
 Chi Siamo
 Contattaci
 In caso d'infortunio
 Arbitri MSP
 Smartphone
 Convenzioni
 Modelli Vari
Cerca
MARACANA' INTERAZIENDALE 2017/18 CRONACA
Giornata Data Ora Campo Squadre Ris. Opzioni
1a Divisione
4a giornata

       
GIO 01/02/2018 19:00 DonBosco-A  CRA Regione Sardegna
Falanca Fabio
Pagani Fabrizio
Passino Carlo
Pischedda Alessandro
-  Intesa Sanpaolo
Cuboni Luca
Mongiu Pierangelo
4 - 2
Apri in PDF     
CRONACA DELLA PARTITA - [287 view]
Laura
01/02/2018
21:12

5.620 batt.

Il Cra Regione Sardegna torna al successo

Una buonissima Intesa Sanpaolo battuta solo negli ultimissimi minuti

 

Prima vittoria nella seconda fase del torneo per il Cra Regione Sardegna che sfrutta al massimo i due giri d’orologio finali di un match equilibrato. Maglie chiuse e pochi varchi concessi, nella fase iniziale gli amaranto si portano maggiormente sulla trequarti avversaria grazie agli inserimenti ma sono un po’ imprecisi nell’ultimo passaggio. La rete che sblocca il risultato non cambia l’andamento di gara nell’immediato ma entrambe le squadre avanzano con più facilità, la Regione utilizza le corsie laterali, i biancazzurri le vie centrali e con questa tattica alzano il baricentro nel finale di primo tempo alla ricerca del pareggio, schiacciando momentaneamente gli avversari. Nella ripresa le compagini migliorano la loro manovra ma le occasioni sono poche perché le difese si comportano egregiamente e le reti arrivano per 2/3 tramite calcio da fermo, poi i cinque minuti conclusivi con frequenti capovolgimenti di fronte che premiano una concreta Cra Regione. Di seguito la cronaca essenziale dell’incontro diretto dal signor Siddi.
 
Primo tempo:
- al 5°, lancio lungo per Di Pietro posizionato al limite sinistro dell’area, tiro a giro verso il secondo palo che termina a lato.
- al 12°, Di Pietro avanza palla al piede, salta l’uomo, esterno sinistro dal limite spedito in corner da Palmas. Capovolgimento di fronte, destro da posizione decentrata di Provenzano respinto da Ledda, l’azione prosegue e ancora Provenzano conquista un rigore. Pagani dal dischetto non sbaglia spedendo la sfera all’angolino alla sinistra del portiere. 1-0 
- al 14°, super azione di Cuboni che elude un avversario sulla trequarti, fa partire un tiro potente ma Palmas è reattivo e manda in angolo.
- al 17°, Provenzano per l’inserimento sul secondo palo di Pischedda, diagonale destro in corsa respinto da Ledda.
- al 18°, Argiolas dalla bandierina di destra pesca perfettamente sul secondo palo Mongiu, il suo colpo di testa a un metro dalla porta termina fuori.
- al 20°, Cuboni con l’esterno serve in avanti Loddo, botta a colpo sicuro in area ma Staffa respinge con il piede.
 
Secondo tempo:
- al 5°, Argiolas ribatte un tiro amaranto davanti all’area servendo Mongiu che avanza velocissimo e fa partire un diagonale rasoterra col destro in corsa che si insacca. 1-1 
- al 6°, punizione amaranto, Pischedda batte, finta Cau e palla a Passino che con un destro rasoterra centrale spedisce in rete. 2-1 
- al 12°, punizione dalla trequarti poco decentrata verso sinistra battuta da Cuboni con potenza e precisione. 2-2 
- al 15°, bellissima azione Provenzano/Zuddas con quest’ultimo che serve in area Pischedda, destro ma Ledda con un colpo di reni riesce a spedire in angolo.
- al 17°, i biancazzurri perdono palla, la conquista Pagani che calcia con campo aperto ma fuori.
- al 19°, Pagani respinge sulla linea un tiro da posizione defilata di Mongiu, riparten Zuddas che serve per l’inserimento di Cau ma Ledda è attento e blocca il suo tiro.
- al 21°, angolo battuto da Argiolas per Di Pietro in area piccola e il numero 8 sfiora, Palmas riesce a bloccare a terra prima del ritorno dell’avversario.
- al 23°, Pagani verticalizza velocemente per Falanca, destro in corsa verso il secondo palo che si insacca. 3-2 
- al 24°, ripartenza amaranto, Falanca serve Pischedda che non sbaglia spedendo in rete di prima. 4-2 
 
Gli interpreti:
INTESA SANPAOLO: scende in campo con Ledda tra i pali, Atzeni, Mongiu e Porru in difesa, Argiolas in regia, Di Pietro e Cuboni in avanti. La retroguardia ruota parecchio (a volte con Mongiu sulla destra, Porru al centro e Loddo a sinistra) e con l’ingresso in alcuni frangenti di Coni. Mongiu gioca in attacco nella ripresa siglando un gran gol tutto forza e tecnica, dando vita a un bel duello con Passino. Imprendibile palla al piede. Argiolas poco evidente ma efficacissimo nel dare fluidità e poca prevedibilità alla manovra biancazzurra. Assist per il primo gol. Cuboni conquista palla, lotta, è instancabile, fa ripartire velocemente l’azione avvalendosi della collaborazione di Di Pietro, con cui dialoga bene. Bella la sua punizione per il momentaneo 2 a 2. Di Pietro oggi un po’ in ombra rispetto al solito, ma sempre in grado di rendersi pericoloso.
 
CRA REGIONE SARDEGNA: schierata inizialmente con Palmas in porta, Zuddas, Pischedda e Orgiana in difesa, Pagani in regia, Provenzano e Cau in attacco. Ottima prestazione di Palmas, nel primo tempo salva il risultato in due occasioni dando sempre e comunque sicurezza ai compagni per tutta la partita. Con l’ingresso quasi immediato di Passino, Pischedda si sposta sulla destra garantendo corsa e sacrificio per la squadra. Sigla la rete del 4 a 2 definitivo. Passino instaura un bel duello con Mongiu, segna una punizione sorprendendo l’avversario. Provenzano è uno dei giocatori più pericolosi in assoluto, spina nel fianco biancazzurro, procura il rigore che sblocca e fa spesso ripartire l’azione amaranto. Per Falanca pochi minuti ma apporto fondamentale con un grandissimo gol e un assist. Bene Staffa, interviene più volte in chiusura, nel primo tempo respinge un tiro ravvicinato diretto in porta.
 
Best player: raccordo fondamentale tra retroguardia e reparto avanzato, Pagani gestisce il gioco con calma ed esperienza ma soprattutto conquista molti palloni importanti, spezzando spesso possibili ripartenze avversarie pericolose. Sigla il rigore che sblocca il match, ribatte un tiro a pochi cm dalla linea e serve l’assist per la rete che si rivelerà determinante. 

©2016-2019 Alberto Tiddia - Riproduzione vietata.