Elenco Tornei
Storico MSP C7
Storico ALANtornei
InterAziendale 2017/18
Dati Torneo
 Riepilogo
 Calendario
 Classifica
 Marcatori
 Disciplina
 Squadre
 Qualificate
 Comunicati
 Il Punto
 Regolamento e Formula
 Campi
 Premiazioni
 Statistiche
 Best Player
 Area Riservata
Informazioni
 Chi Siamo
 Contattaci
 In caso d'infortunio
 Arbitri MSP
 Smartphone
 Convenzioni
 Modelli Vari
Cerca
MARACANA' INTERAZIENDALE 2017/18 CRONACA
Giornata Data Ora Campo Squadre Ris. Opzioni
Girone A
6a giornata

       
MAR 28/11/2017 19:00 DonBosco-A  Cral E.Mattei
Di Menza Benedetto
-  A-DEV
Atzori Marco
Barabino Fabio
Sirigu Gianluigi
1 - 3
Apri in PDF     
CRONACA DELLA PARTITA - [371 view]
Laura
28/11/2017
21:59

4.595 batt.

A-Dev torna alla vittoria

Per Cral Mattei è invece la terza sconfitta consecutiva

 

A-Dev conquista con scaltrezza e cinismo tre punti importantissimi che le permettono di fare un bel balzo in classifica, superando gli avversari odierni. Cral Mattei non riesce più a vincere però può sicuramente ripartire dall’ottimo primo tempo in cui fa possesso e la partita, giocando bene, ma deve fare i conti con una squadra attendista e spietata che colpisce al primo affondo e raddoppia nel momento migliore dei gialli. Gli amaranto, fino a quel momento lunghi, accorciano ma nella ripresa si allungano entrambe le compagini, dando vita a una frazione inizialmente con poche occasioni, accesa quando Cral Mattei guadagna campo, riaccorciandosi e alzando il baricentro. Ridotto lo svantaggio preme ma si espone alle ripartenze di A-Dev che si rivelano letali. Di seguito la cronaca essenziale dell’incontro diretto dal signor Melis. 
 
Primo tempo:
- al 6°, Pigliacampo serve in area Espa, il numero 19 svetta e di testa manda la palla all’angolino ma un grandissimo Ena con un colpo di reni riesce a bloccare a terra.
- al 7°, destro dalla trequarti di sinistra di Barabino che con un rasoterra verso il secondo palo manda all’angolino. 0-1 
- al 10°, ripartenza di Cral Mattei, Espa per Pigliacampo, destro di prima e sfera di un soffio fuori.
- al 17°, Barabino batte un corner per Atzori che in area lotta con un avversario e poi girandosi spedisce in rete. 0-2 
- al 20°, sponda per Barabino, destro potente bloccato da Romellini.
- al 24°, Espa prova dalla distanza, ribatte la difesa e sulla respinta prova Simbula ma Ena è attento. Ripartenza di A-Dev conclusa da Atzori con un destro in corsa allontanato da Romellini.
 
Secondo tempo:
- al 9°, Espa mette in mezzo dalla destra un pallone invitante, ne approfitta Di Menza che con un pallonetto a scavalcare il portiere spedisce in rete. 1-2 
- al 12°, punizione dalla distanza battuta da Di Menza a giro verso il secondo palo, la sfera viene respinta a un metro dalla porta.
- al 19°, Atzori verticalizza per Barabino, bravissimo Romellini ad anticiparlo e sul rovesciamento di fronte super Ena in angolo sul tiro dal limite di Espa.
- al 20°, ripartenza bruciante amaranto, Atzori serve per l’inserimento sul secondo palo di Sirigu che con il destro fa partire un tiro che si insacca. 1-3 
- al 25°, Scalas trova in area Di Menza, il numero 17 prova a spedire verso l’incrocio del secondo palo mandando di pochissimo alto.
 
Gli interpreti:
CRAL E.MATTEI: schierata inizialmente con Romellini tra i pali, Di Menza, Marini e Lubrano in difesa, Pigliacampo davanti alla retroguardia, Espa e Scalas in avanti ma rotazioni e nuovi ingressi ne cambiano a volte le posizioni. Romellini è la solita sicurezza in porta, la squadra comunque gioca bene sfruttando il collettivo nel primo tempo, squadra corta, difesa attenta che segue l’azione e i sei avanzano compatti. Marini in difesa mostra i muscoli, veloce e fisico, dà del filo da torcere agli attaccanti avversari. Di Menza lo si vede tantissimo nella ripresa, non solo in occasione della rete. Pigliacampo fa quantità, inoltre serve un’infinità di palloni cercando di sfruttare gli inserimenti dei compagni. Ottimo Espa, sempre nel vivo dell’azione. Anche Meloni interpreta bene il ruolo di difensore centrale.
 
A-DEV: scende in campo con Ena in porta, Cassitta, Locci e Dessì nelle retrovie, Sirigu davanti alla difesa e Atzori e Barabino a completare. Ena saracinesca, impressionante in un paio di parate (reattivo) e poi padrone dell’area, infonde sicurezza a una difesa dove Locci ultimo uomo lotta e interviene con fiducia e dove Dessì prova a sganciarsi ma spesso non viene servito. Sirigu mette ordine a centrocampo, imposta e prova ad allargare il gioco. Sigla la marcatura che spegne le speranze degli avversari. Grande prestazione di Barabino, un gol a indirizzare il match nel verso giusto, batte il corner della seconda rete e tanto sacrificio per la squadra. Giustino corre sulla fascia, garantendo entrambe le fasi.
 
Best player: non si capisce se abbia due o quattro polmoni  grande prestazione di Atzori, è in ogni parte del campo, che sia per la fase difensiva (pressa, conquista, interviene spedendo in angolo o in fallo laterale) o per quella offensiva (assist e rete). Instancabile. 

©2016-2019 Alberto Tiddia - Riproduzione vietata.